Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 12:30
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Calenda rompe con il Pd, la replica di Enrico Letta: “L’unico alleato possibile per Calenda è Calenda”

Immagine di copertina

Rottura tra Carlo Calenda e il Pd, la replica di Enrico Letta

“L’unico alleato possibile per Calenda è Calenda”: arriva sui social la replica del segretario del Pd, Enrico Letta, alla decisione di Carlo Calenda di rompere l’alleanza tra Azione e il Partito Democratico.

Pochi minuti dopo l’annuncio di Calenda, infatti, Letta ha scritto sul suo profilo Twitter: “Ho ascoltato Carlo Calenda . Mi pare da tutto quel che ha detto che l’unico alleato possibile per Calenda sia Calenda. Noi andiamo avanti nell’interesse dell’Italia”.

La rottura tra Azione e Pd è stata annunciata dallo stesso Calenda nel corso del programma Mezz’ora in più, in onda su Raitre nel pomeriggio di domenica 7 agosto.

“Ho comunicato ai vertici del Pd che non intendo andare avanti con questa alleanza” ha dichiarato Calenda che poi ha aggiunto: “È una delle decisioni più sofferte da quando faccio politica”.

A far cambiare idea a Calenda, secondo quanto dichiarato dall’ex ministro dello Sviluppo economico, è stata la decisione di Enrico Letta di allargare la coalizione di centrosinistra anche a Sinistra Italiana, Verdi e Impegno civico. “Letta sapeva cosa sarebbe accaduto, già da ieri”, ha detto. “Non mi sento a mio agio con questo, non c’è dentro coraggio, bellezza, serietà, onore e amore a fare politica così ho comunicato ai vertici del Pd che non intendo andare avanti con questa alleanza”.

Pronta la risposta del Partito democratico. “Carlo Calenda parla di ‘onore’. Onore è rispettare la parola data”, ha affermato il partito sui propri canali social. “Un accordo, una firma, una stretta di mano tra persone leali e serie: questo è onore. Il resto, compreso l’attacco alla destra e alla sinistra tutte uguali, è populismo. Populismo d’élite, ma pur sempre populismo”, si legge nel messaggio, accompagnato da un video con stralci delle dichiarazioni dello stesso Calenda e di Letta subito dopo l’accordo tra Pd e Azione/+Europa dello scorso 2 agosto.

Ti potrebbe interessare
Politica / La madre di Giorgia Meloni contro Rula Jebreal: “Si vergogni di attaccare mia figlia usando la storia del padre”
Politica / Beppe Grillo condannato per diffamazione contro un’ex parlamentare del Pd
Politica / Meloni, prima uscita pubblica dopo il voto: “L’Italia deve tornare a difendere i suoi interessi”
Ti potrebbe interessare
Politica / La madre di Giorgia Meloni contro Rula Jebreal: “Si vergogni di attaccare mia figlia usando la storia del padre”
Politica / Beppe Grillo condannato per diffamazione contro un’ex parlamentare del Pd
Politica / Meloni, prima uscita pubblica dopo il voto: “L’Italia deve tornare a difendere i suoi interessi”
Politica / Ecco l’Italia di Giorgia: viaggio tra i sostenitori di Meloni
Politica / Governo, Berlusconi: "Massima comunità d’intenti nel centrodestra". Lega, lo strappo di Bossi
Politica / Bertinotti a TPI: “Il Pd deve sciogliersi. La sinistra riparta dalle ceneri. O non sarà”
Politica / Inflazione record e bollette alle stelle: perché lo Stato deve intervenire subito sui rincari. Sostieni la petizione di TPI
Politica / Aborto, parla la ragazza che ha contestato Boldrini: “Non ci rappresenta, il Pd ha governato a braccetto con il centrodestra”
Politica / La lettera di Enrico Letta agli iscritti e alle iscritte sul Congresso Costituente del Nuovo PD: “Apertura, opposizione, nuova vita”
Politica / Firma anche tu la petizione di TPI e Change.org: “Lo Stato paghi gli aumenti delle bollette”