Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:16
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Quando Calenda diceva: “Del centro di Renzi non me ne frega nulla, quel modo di fare politica mi fa orrore” | VIDEO

Immagine di copertina

Quando Calenda diceva: “Del centro di Renzi non me ne frega nulla”

“Del centro di Renzi non me ne frega nulla”: così Carlo Calenda parlava del leader di Italia Viva in un’intervista del 2021 rilasciata nel corso di un’intervista a L’aria che tira, il programma d’approfondimento mattutino in onda su La7.

“Del centro di Renzi non me ne frega nulla, non faccio politica in questo modo. Dice A e fa B. Noi siamo un Paese malato perché discute solo delle persone e a me delle persone non importa nulla”.

“Renzi faccia ciò che vuole, vada in Arabia Saudita, faccia il centro con Toti, Brugnaro, suo cugino, suo zio e suo papà, noi facciamo un lavoro diverso”.

“Non esiste uno spazio al centro, è una visione vecchissima della politica. A me questa cosa mi fa orrore, se avessi voluto fare un calcolo politico sarei rimasto nel Pd”.

“Gli animali strani della politica sono questi che hanno detto tutto e il contrario di tutto. Io non dico che bisogna fare alleanza – dichiarava ancora Calenda – noi non abbiamo nessuna intenzione di fare un partito con Renzi, che è un concetto diverso dall’alleanza”.

“Di Renzi non me ne frega niente” ribadiva il leader di Azione nell’intervista che, ovviamente, dopo l’accordo tra Calenda e il leader di Italia Viva è ovviamente tornato a circolare sui social.

“Non farò politica con Renzi perché questo modo di fare politica mi fa orrore. Renzi non è all’ascolto perché è a Dubai a fare una conferenza pagata. È in un Paese che continua a dargli uno spazio mediatico spropositato mentre lui va a guadagnare dei soldi mentre è pagato dagli italiani”.

Ti potrebbe interessare
Politica / Aboubakar Soumahoro a TPI: “Sono un patriota, dobbiamo riappropriarci di questa parola”
Politica / De Micheli a TPI: “Mi candido perché ho la voglia di cambiare. Parlare solo di alleanze significa essere subalterni”
Politica / Pd, al via la direzione nazionale. Letta: “Nati per stare all’opposizione, mai più governi di salvezza”
Ti potrebbe interessare
Politica / Aboubakar Soumahoro a TPI: “Sono un patriota, dobbiamo riappropriarci di questa parola”
Politica / De Micheli a TPI: “Mi candido perché ho la voglia di cambiare. Parlare solo di alleanze significa essere subalterni”
Politica / Pd, al via la direzione nazionale. Letta: “Nati per stare all’opposizione, mai più governi di salvezza”
Politica / Pnrr: è scontro tra Draghi e Meloni. La leader FdI: “Siamo in ritardo”, ma il premier smentisce
Politica / Salvini insiste per il Viminale ma apre ad altre cariche di “alto profilo”
Politica / Governo, Meloni: “Sì ai tecnici. Non mi farò imporre nomi che non siano all’altezza del compito”
Politica / Governo, FdI: “Nessun veto sul ritorno di Matteo Salvini al Viminale”
Politica / Meloni a Zelensky: “Pieno sostegno alla causa della libertà del popolo ucraino”
Politica / Lega: “Pieno mandato a Salvini”. Il Carroccio punta sui ministeri dell’Interno e dell’Agricoltura
Economia / Centrodestra, con il primo decreto torna il condono: è il secondo in meno di due anni