Covid ultime 24h
casi +19.143
deceduti +91
tamponi +182.032
terapie intensive +57

Caio Mussolini candidato alle europee: “La mia campagna elettorale si basa su #ScriviMussolini”

Di Maria Elena Gottarelli
Pubblicato il 11 Apr. 2019 alle 15:55 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 02:06
0
Immagine di copertina
Caio Giulio Cesare Mussolini

Caio Giulio Cesare Mussolini è in piena ascesa mediatica e pare che si servirà (anche) del suo cognome per cercare di farsi eleggere alle elezioni europee del prossimo 26 maggio.

Il pronipote del duce è candidato nella lista di Fratelli d’Italia: la sua partecipazione alle elezioni è stata annunciata dalla leader del partito, Giorgia Meloni.

“La mia campagna elettorale è semplice e si basa su un concetto molto semplice: #ScriviMussolini”, ha affermato Mussolini in un’intervista su Repubblica.

A proposito dei numerosi riferimenti al Ventennio e alla dialettica del duce nella sua campagna elettorale appena iniziata, il candidato di Fdi ha spiegato di essere fiero del nome che porta ma di non volere ripetere la storia: “Non ho mai amato le copie, ma i valori di Dio Patria e Famiglia sono senza tempo”, ha detto.

Nei giorni scorsi ha suscitato polemiche il suo cartellone elettorale in cui appare in grande la scritta “Mussolini” e si esorta a votare per lui, tra le altre cose, “per la storia”.

“Votate Mussolini per la storia”: polemica per il cartellone elettorale del candidato di Giorgia Meloni, pronipote del Duce

Sulla politica migratoria Caio Mussolini osserva: “Apprezzo Salvini sull’immigrazione, ma non mi piace che abbia subappaltato la politica migratoria al M5S”.

Al di là del suo cognome, il cinquantenne appassionato di sport intende puntare sulle sue esperienze all’estero e sulle sue due lauree. Nato in Argentina, si è trasferito a Dubai all’età di 38 anni ed è stato sommergibilista in Marina e manager in una società di Finmeccanica.

“Chi mi ha proposto un seggio a Bruxelles pensa più alle mie due lauree e al fatto che sappia parlare tre lingue che al mio cognome. Candidandomi in Europa, sono cose che possono servire”, conclude il pronipote del duce.

Caio Mussolini, sei il pronipote di un criminale: il fascismo non è “la storia”, è un orrore

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.