Covid ultime 24h
casi +16.424
deceduti +318
tamponi +340.247
terapie intensive +11

Boschi: “Nel Pd solo ruoli minori per le donne. In Iv le quote le chiederanno gli uomini”

L'intervista della capogruppo di Italia Viva al Messaggero: "Renzi ha sempre insistito sulla parità"

Di Anna Ditta
Pubblicato il 17 Feb. 2021 alle 12:19 Aggiornato il 17 Feb. 2021 alle 12:48
729
Immagine di copertina
Maria Elena Boschi. Credit: Ansa

“Renzi premier, ma anche da sindaco e poi da segretario, ha sempre insistito sulla parità. E uno dei meriti che ha e che in pochi gli riconoscono”. La capogruppo di Italia Viva alla Camera Maria Elena Boschi affronta il tema della parità di genere e delle donne dopo le polemiche nate nel Pd a seguito della formazione del governo Draghi, dove i dem contano tre ministri, tutti e tre uomini.

“Italia Viva aveva due ministre, donne. Ora ha una ministra”, sottolinea Boschi intervistata dal Messaggero. “Penso che ci sia un gap culturale: anche nel giornalismo, in magistratura, nelle professioni, le donne sono valorizzate spesso solo a parole. Sono felice di militare in un partito capace di riconoscere davvero il ruolo delle donne. Da noi il problema delle quote lo porranno gli uomini, prima o poi”.

“Penso che alla fine le donne del Pd accetteranno i posti di sottogoverno”, sostiene la capogruppo di Iv. “Ma il punto non è nemmeno questo. C’è una sfida culturale da vincere, soprattutto nel Pd: parlano di ideali che poi rinunciano a sostenere. E stato così in passato per i diritti civili: se non avessimo messo noi la fiducia saremmo ancora a fare i convegni sui Dico. Lo stesso riguarda le donne: con l’eccezione della parentesi renziana
le donne nel Pd sono considerate spendibili per i ruoli minori”, prosegue Boschi. “Mi spiace, sinceramente, per le colleghe. Spero che tirino fuori il coraggio. Quanto a me, sono felice di stare in una comunità che ha fatto delle politiche di genere un biglietto da visita. Anche su questo Italia Viva ha indicato prima degli altri la direzione”.

Leggi anche: 1. Donne del PD, ora basta: sfondiamo le porte che altrimenti resteranno chiuse (di Monica Cirinnà) /2. Se nel Pd le donne contano davvero, adesso un ministro uomo deve dimettersi e lasciare il posto a una collega /3. Zingaretti: “Governo Draghi grande scommessa, ma noi restiamo alternativi alla Lega”

729
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.