Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:52
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Bonus figli, il viceministro Misiani: “Non sarà in manovra”

Immagine di copertina

Dietrofront del governo guidato da Giuseppe Conte sull'assegno unico per i figli

Bonus figli, le dichiarazioni del viceministro Misiani: “Non sarà in manovra”

“Il bonus figli non sarà in manovra”: con queste dichiarazioni il viceministro dell’Economia Antonio Misiani , esponente del Pd, ufficializza il dietrofront del governo sull’assegno unico per i figli.

Per realizzarlo, infatti, secondo Misiani è necessario prima “riordinare e unificare, come prevede il disegno di legge delega incardinato alla Camera, tutti gli strumenti in campo: detrazioni, assegni famigliari, bonus bebè, eccetera. È un lavoro molto complesso”.

Secondo il viceministro, l’assegno unico per i figli arriverà comunque ma “con un provvedimento specifico, diverso dalla legge di Bilancio”.

Il viceministro dell’Economia Misiani (Pd) a TPI: “Con questa manovra faremo ripartire l’Italia”

Misiani, che ha rilasciato le sue dichiarazioni in un’intervista concessa al Corriere della Sera, ha poi ribadito che non ci sarà l’aumento dell’Iva.

In materia fiscale, invece, secondo il viceministro l’esecutivo punta “ad un ridisegno complessivo del sistema, che riguarda innanzitutto l’Irpef e che punta a rendere meno gravosa e più equa la tassazione dei cittadini e delle imprese”.

Sulla riforma dei ticket sanitari, l’esponente del Pd dichiara: “È un processo graduale che avvieremo e nel quale staremo ben attenti a tutelare i ceti medi. È la stessa preoccupazione che ci guiderà nella riforma dell’Irpef, anche questa un percorso a tappe”.

Su Quota 100, invece, Misiani ha confermato che la riforma resterà in vigore sino al 2021 per poi essere cancellata.

Il viceministro Misiani: “Quota 100? Abbiamo in mente un modello diverso”

Ai microfoni di TPI il viceministro dell’economia aveva affermato qualche giorno fa che l’esecutivo avrebbe presentato “una manovra di bilancio che ha l’ambizione di far ripartire l’Italia”.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Quirinale, Letta: “Martedì o mercoledì si arriverà a un nome condiviso da tutti”
Cronaca / Quirinale, Salvini: “Pericoloso togliere Draghi da Palazzo Chigi”
Cronaca / Quirinale, nel centrosinistra si fa largo il nome di Riccardi. Ipotesi scheda bianca al primo voto
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Quirinale, Letta: “Martedì o mercoledì si arriverà a un nome condiviso da tutti”
Cronaca / Quirinale, Salvini: “Pericoloso togliere Draghi da Palazzo Chigi”
Cronaca / Quirinale, nel centrosinistra si fa largo il nome di Riccardi. Ipotesi scheda bianca al primo voto
Politica / Di Maio assume alla Farnesina gli esodati dello staff Raggi
Politica / Quirinale: perché si chiama così e cosa significa
Politica / Berlusconi si ritira dalla corsa per il Quirinale, decisivo il parere della famiglia
Cronaca / Quirinale, il passo indietro di Berlusconi: “Draghi resti al governo fino a fine legislatura”
Politica / Quanto guadagna il presidente della Repubblica italiana? Lo stipendio
Politica / La corsa al riarmo dell’Italia: col ministro Guerini boom di spese militari
Politica / Al Csm non badano a spese: i costi crescono malgrado la crisi