Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 13:10
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Opinioni

Viva la maestra di Prato che ha portato i suoi bambini al parco. E chi la critica è ottuso

Immagine di copertina
Credit: Notizie Prato

A Prato, nel prato con i bambini: dovrebbero darle una medaglia al valore civile, a questa maestra e invece è polemica. E un sindacato un tempo serio come la Cisl Scuola si spinge addirittura fino al punto da scrivere un comunicato di condanna. Tutto parte da una foto innocente e spensierata: i bambini nel parco, seduti, tutti intorno alla loro maestra Francesca. L’immagine di un amore: lei non riusciva a rassegnarsi all’idea di doverli cancellare per via dell’emergenza. Da quando la scuola materna era stata chiusa, infatti, proprio loro, i più piccoli, erano gli scolari che avevano sofferto di più.

Così, quando i giardini pubblici sono stati riaperti, la maestra Francesca ha deciso di prendere una iniziativa per ristabilire il contatto, qualcosa di pedagogicamente bello e utile. La maestra ha selezionato una rosa di libri per l’infanzia, ha scelto un luogo tranquillo in mezzo al verde, ha consultato i genitori dei bambini, e – con il loro accordo – ha iniziato a incontrare di nuovo i suoi pulcini, avendo cura di mantenere la distanza di sicurezza, e – ovviamente – mantenendo lei stessa le protezioni consigliate (anche se non obbligatorie) all’aperto.

Bene, ottimo, un trionfo: una esperienza che dovrebbe essere presa a modello ovunque, come un modo per resistere e continuare a fare didattica anche con i più piccoli. Fra l’altro una misura in linea con quelle proposte per settembre dal comitato della task force del Ministero. Bambini entusiasti della loro maestra e genitori felici.

Poteva andare tutto liscio in questo Paese? Ovviamente no, perché il burocrate ottuso è sempre in agguato. E infatti, a stretto giro di posta, arriva la staffilata polemica del segretario Cisl settore Scuola di Prato: “Viola le regole. Fa passare le colleghe per vagabonde”. Chiedersi come e perché è troppo. Forse il piccolo burocrate cislino non ha incontrato nessuna maestra così illuminata, nella sua infanzia. E gli effetti si vedono, anche a distanza di decenni.

Leggi anche: 1. “Tornate in Lombardia, non vi vogliamo”, commenti d’odio dei liguri nelle foto col traffico delle riaperture / 2. La storia di M., 17 anni, impiccatosi per un brutto voto nella scuola a distanza / 3. Chiesta l’archiviazione per Valentina Pitzalis: il suo ex tentò di ucciderla, ma fu lei a essere accusata

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Modena, incidente sul lavoro: una donna di 41 anni muore incastrata in un macchinario
Cronaca / La trapper Chadia Rodríguez accusata di una rapina con lo spray al peperoncino
Cronaca / Sardegna e Sicilia rischiano la zona gialla: i ricoveri superano la soglia del 10%
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Modena, incidente sul lavoro: una donna di 41 anni muore incastrata in un macchinario
Cronaca / La trapper Chadia Rodríguez accusata di una rapina con lo spray al peperoncino
Cronaca / Sardegna e Sicilia rischiano la zona gialla: i ricoveri superano la soglia del 10%
Cronaca / Come scaricare il Green Pass se non hai ricevuto l’sms
Cronaca / Pisa, il mistero dello studente morto carbonizzato: si indaga sulle chat di un gioco online
Cronaca / Governo verso il nuovo decreto: green pass obbligatorio per i trasporti e ristoranti, no aziende e scuola
Cronaca / “Lei sarà dispensato dal lavoro”: azienda di Bologna licenzia 90 persone con un messaggio Whatsapp
Cronaca / L'Ema: "Vaccino efficace contro Delta, per ora non serve terza dose"
Cronaca / Immunizzato il 60,7%  della popolazione italiana
Cronaca / 23 morti e 3.190 casi nell'ultimo giorno: tasso di positività sale al 3,8%