Coronavirus, la leghista Ceccardi va a recuperare gli italiani bloccati alle Canarie. Tra questi c’è la cugina del suo compagno

Di Selvaggia Lucarelli
Pubblicato il 16 Mar. 2020 alle 17:08
3.3k
Immagine di copertina

Coronavirus, la leghista Ceccardi va a recuperare gli italiani bloccati alle Canarie. Tra questi c’è la cugina del suo compagno

“Ci sarà il tempo di rispondere a tutte le offese gratuite, alle falsità, alle inefficienze”. Mentre torna col bus su cui ha caricato i poveri 46 italiani che in piena emergenza Coronavirus se ne erano andati a prendere il sole alle Canarie, su Facebook l’eurodeputata Susanna Ceccardi minaccia di rispondere “alle falsità” dette sul suo viaggio necessario in Spagna. Così necessario che oggi due voli charter di Neos Air da 186 posti ciascuno riporteranno a casa gli italiani bloccati alle Canarie. Voli che sono stati organizzati dall’ambasciata italiana in Spagna in coordinamento con l’Unità di crisi.

Uno dei voli è il Tenerife-Fuerteventura-Milano, l’altro Tenerife-Fuerteventura-Roma. Quindi la Ceccardi poteva #stareacasa come tutti gli italiani dotati di buonsenso, anziché scattare selfie con la mascherina e ammassare 50 persone su un bus senza tener conto delle norme di tutela sanitaria consigliate. Inoltre, come faceva notare ieri il deputato del Pd Andrea Romeo, il traghetto Barcellona-Civitavecchia della Grimaldi continua a svolgere il servizio con assoluta regolarità, tant’è che suo figlio, in Spagna per l’Erasmus, tornerà a casa con quello.

Coronavirus, Bergamo: così vengono curati i pazienti, stipati anche nei corridoi

Ma la vera perla è un’altra. Anche il compagno della Ceccardi Andrea Barabotti tuona dalla sua pagina Facebook: “Sull’operazione messa in piedi da Susanna leggo bugie della sinistra e di piccoli sciacalletti, risponderemo ai detrattori, uno a uno”. A parte che definirla “operazione” è già un lapsus piuttosto interessante (sul fatto che fosse un’operazione mediatica pochi dubbi, in effetti), è ancora più interessante il tono di sfida. Una sfida che accolgo volentieri, sfidando sia il buon Barabotti che la cara Ceccardi a chiarire come mai non hanno specificato che tra gli italiani che reclamavano il loro intervento alle Canarie non c’erano solo dei poveri cittadini qualunque.

Perché la consigliera comunale leghista di Massa Sabrina Marchi, quella che su Facebook scriveva “La Farnesina non risponde, grazie Susanna Ceccardi per il supporto!”, è anche la cugina di Barabotti, ovvero del compagno della Ceccardi. La cugina consigliera che il 6 marzo, da cittadina e politica responsabile, aveva preso un aereo per andare in vacanza a Fuerteventura quando si contavano già 197 morti e 4.000 contagiati nel paese.

Come sia poi tornata la Marchi non lo sappiamo, di sicuro lei e la sua compagnia di italiani alle Canarie sarebbero potuti salire su una nave o su un charter senza scomodare la Ceccardi come tutti gli italiani che stanno tornando via nave e aereo e senza cugini a dare degli “sciacalletti” agli altri, forse per quell’affascinante fenomeno che in psicologia viene denominato “proiezione”.

Leggi anche:

1. Tutti a casa? Non la leghista Ceccardi. Va a prendere 50 persone in Spagna e mortifica l’Italia che fa sacrifici (di Selvaggia Lucarelli) / 2. Il genio della settimana: la Ceccardi ha auto-certificato cos’è davvero la Lega (di Giulio Cavalli)

3.3k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.