Covid ultime 24h
casi +18.916
deceduti +280
tamponi +323.047
terapie intensive +22

Ragazza italiana uccisa a Manchester: fermati due ragazzi

La giovane in precedenza viveva a Brescia con la famiglia

Di Futura D'Aprile
Pubblicato il 12 Mar. 2019 alle 10:11 Aggiornato il 10 Set. 2019 alle 19:59
0
Immagine di copertina
Credit: Getty Images

Una ragazza italiana di 26 anni è stata trovata morta nel suo appartamento di Manchester, nel Regno Unito.

La giovane viveva da tre anni nella città britannica e tra pochi giorni avrebbe iniziato a lavorare come infermiera, dopo aver vinto un concorso.

La polizia inglese, come riportato dal Giornale di Brescia, non esclude che si sia tratta di un omicidio e avrebbe già fermato due ragazzi di 21 e 25 anni perché sospettati del delitto.

Secondo le informazioni diffuse dalle forze dell’ordine, l’omicidio sarebbe avvenuto sabato.

“Non è ancora chiaro come la ventenne sia morta, ma le circostanze ci spingono a pensare purtroppo il peggio”, è stato il commento dell’ispettore di Polizia di Greater Manchester Dan Clegg al quotidiano Indipendent.

La vittima dell’omicidio è Lala Kamara, cresciuta in provincia di Brescia, dove ancora vive la sua famiglia. La ragazza è originaria del Senegal.

Il padre della 26enne è già partito per il Regno Unito. “Solo oggi saprò di più sul delitto”, è stato il suo commento prima di imbarcarsi sul volo.

La salma della ragazza dovrà rimanere alcuni giorni ancora nel paese britannico in attesa degli accertamenti medico-legali e dei risultati dell’autopsia.

I funerali saranno si terranno sabato mattina alle 10: la veglia proseguirà fino alle 17, come riportato dai media locali.

La ragazza aveva lasciato Calcinato, in provincia di Brescia, dove viveva da quando aveva quattro anni con la famiglia originaria del Senegal.

Notizia in aggiornamento

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.