Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 15:41
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

30 miliardi di euro di accordo tra Francia e Cina. In Italia, invece, un accordo per portare a rate le arance in Oriente

Immagine di copertina

Il presidente cinese Xi Jinping è in Europa per stringere accordi sulla nuova Via della Seta, il progetto per connettere la Cina e i paesi del vecchio continente. Dopo la visita in Italia, il leader asiatico si è diretto in Francia. L’intesa raggiunta è risultata un po’ diversa nei due paesi.

A differenza di quanto avvenuto a Roma, in Francia non è stato firmato un memorandum. Il presidente cinese e il suo omologo Emmanuel Macron hanno invece siglato un accordo commerciale da 30 miliardi di euro per la compravendita di aerei Airbus.

>>> Cosa prevede il Memorandum of Understanding tra Italia e Cina per la Nuova via della seta

I 14 contratti firmati a Parigi spaziano nel settore nucleare, aeronautico, navale, dell’ambiente, dell’energia, della ricerca spaziale, artistico. E tra questi, appunto, c’è il maxi-ordine da 300 Airbus.

Gli altri accordi siglati tra Macron e Jinping riguardano soprattutto l’economia verde, le energie rinnovabili e la cooperazione tra Pechino e Parigi per investimenti e sostegno a Paesi terzi, a partire, ça va sans dire, dall’Africa. Macron si è anche augurato la nascita di una “partnership eurocinese forte“.

E in Italia? L’immagine che è rimasta dell’incontro tra Italia e Cina è stata quella delle emoji delle arance postate dal vicepremier Luigi Di Maio per festeggiare un accordo che non è merito del suo governo, ma deriva da rapporti diplomatici che vengono curati da anni.

Per chi si era perso la performance del ministro del Lavoro, la sindaca di Roma Virginia Raggi ha rincarato la dose spiegando in televisione che, proprio grazie a Di Maio, per la prima volta dai tempi di Marco Polo gli imprenditori italiani potranno finalmente esportare le proprie merci in Cina.

30 miliardi di accordo francese, contro un carico di arance. La Cina è vicina, ma forse non per tutti allo stesso modo.

>>> Accordo Italia-Cina, Salvini attacca Pechino. La dura replica di Di Maio

>>> Italia-Cina: il presidente Xi Jinping al Quirinale ha incontrato il presidente della Repubblica Mattarella

Ti potrebbe interessare
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Buckingham Palace e la Torre di Londra potrebbero finire in fondo al mare: lo studio
Ti potrebbe interessare
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Buckingham Palace e la Torre di Londra potrebbero finire in fondo al mare: lo studio
Esteri / Dall’Austria all’Etiopia: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Farnesina, gioco delle coppie all’ambasciata in Russia: parentopoli all’italiana
Esteri / Sei vegano? Nel Regno Unito puoi esimerti dal vaccino anti-Covid: “È come una fede religiosa”
Esteri / La regina Elisabetta come Greta: "I leader parlano di ambiente, ma non fanno niente"
Esteri / Quattro podcast che raccontano quattro storie di giovani donne afghane
Esteri / Dalla conversione all’Islam ai precedenti: chi è l’attentatore di Kongsberg armato di arco e frecce
Esteri / Incendio in un grattacielo a Taiwan, almeno 46 morti