Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 12:36
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Milano

L’Ospedale San Raffaele nomina Fabio Ciceri direttore scientifico

Immagine di copertina
Fabio Ciceri

Il 56enne è primario delle Unità di Ematologia e Trapianto di Midollo Osseo e già vice direttore scientifico per la ricerca clinica dell’Istituto milanese. Inoltre è ordinario di Ematologia all'Università Vita-Salute San Raffaele, dove dirige la rispettiva scuola di specializzazione

Il CdA dell’IRCCS Ospedale San Raffaele ha nominato il nuovo direttore scientifico: è Fabio Ciceri, 56 anni, primario delle Unità di Ematologia e Trapianto di Midollo Osseo e già vice direttore scientifico per la ricerca clinica dell’Istituto milanese. Fabio Ciceri è anche ordinario di Ematologia all’Università Vita-Salute San Raffaele, dove dirige la rispettiva scuola di specializzazione. È l’attuale presidente di GITMO, il Gruppo Italiano di Trapianto Midollo Osseo. Sostituisce il professor Gianvito Martino, oggi Prorettore alla Ricerca e alla Terza Missione dell’Università Vita-Salute San Raffaele. La nomina del professor Ciceri esprime la mission traslazionale dell’Istituto che prevede un dialogo costante tra ricerca di base e ricerca clinica.

Il professor Ciceri è da sempre attivo in campo ematologico ed oncoematologico, dove si occupa del trattamento di leucemie acute, neoplasie mieloproliferative e anemie, contribuendo alla definizione di studi clinici sia osservazionali sia prospettici e interventistici. Nel corso della sua carriera ha sviluppato competenze avanzate nel campo del trapianto di midollo, sia autologo che allogenico, per il trattamento dei tumori del sangue, dei tumori solidi e di malattie non neoplastiche come le patologie autoimmuni, neuroinfiammatorie ed emoglobinopatie.

La sua attività di ricerca in questo campo ha contribuito a rendere possibile il trapianto da donatore aploidentico parzialmente compatibile in caso di tumori del sangue ad alto rischio, come la Leucemia Mieloide Acuta. Questo tipo di trapianto permette di scegliere come donatore un familiare compatibile solo al 50%, come un genitore o un figlio, rendendo così il trapianto di midollo possibile nel 97% dei casi. Dal 1996 il professor Ciceri dirige diversi protocolli di ricerca nel campo della medicina avanzata applicata all’ematologia, sia per il trattamento di malattie oncologiche – attraverso l’impiego di terapie cellulari come le recenti CAR-T – sia non oncologiche, come la terapia genica per le malattie rare.

Partecipa a gruppi di esperti come la Società Italiana di Ematologia (SIE), il Gruppo Italiano di Trapianto Midollo Osseo (GITMO), di cui è l’attuale presidente, la Rete Ematologica Lombarda (REL), il Gruppo Italiano Malattie Ematologiche dell’Adulto (GIMEMA), l’European Blood and Marrow Transplantation Group (EBMTG), l’European Hematology Association (EHA). E’ personalmente impegnato in progetti cooperazione internazionale rivestendo ruolo di Presidente della ONG AISPO.

Il direttore scientifico è affiancato dal professor Luca Guidotti, nel ruolo di vicedirettore scientifico dell’IRCCS Ospedale San Raffaele. 59 anni, virologo patologo sperimentale di fama internazionale, il professor Guidotti è da otto anni vicedirettore della ricerca del San Raffaele dove è rientrato dopo aver passato più di venti anni presso lo Scripps Research Institute di La Jolla in California. Le sue ricerche, finanziate soprattutto dal National Institute of Health (NIH) americano e dall’European Research Council (ERC) europeo, sono state pubblicate sulle più prestigiose riviste scientifiche internazionali e sono servite allo sviluppo di diversi farmaci antivirali oggi in commercio. Il professor Guidotti è membro del consiglio di numerose società scientifiche nazionali e internazionali e svolge attività di revisione scientifica per la distribuzione di finanziamenti alla ricerca biomedica per l’NIH e la Comunità Europea (ERC).

Ti potrebbe interessare
Milano / Sindaco di Milano, spunta il nome di Vittorio Feltri: "Ho ricevuto qualche segnale"
Milano / Snam: nuova sede a Milano nel distretto “Symbiosis” di Covivio, iniziativa di rigenerazione urbana a Sud di Porta Romana
Milano / Milano, Albertini si ritira: crescono le azioni di Lupi, ma crollano quelle di Salvini
Ti potrebbe interessare
Milano / Sindaco di Milano, spunta il nome di Vittorio Feltri: "Ho ricevuto qualche segnale"
Milano / Snam: nuova sede a Milano nel distretto “Symbiosis” di Covivio, iniziativa di rigenerazione urbana a Sud di Porta Romana
Milano / Milano, Albertini si ritira: crescono le azioni di Lupi, ma crollano quelle di Salvini
Milano / Milano, alta tensione nel centrodestra: Salvini e Berlusconi devono scegliere tra Lupi e Albertini
Cronaca / “Vietato vestirsi da prostituta”: fa discutere il regolamento leghista di un comune del milanese
Milano / 25 Aprile: che mondo sarebbe senza Liberazione? Il video con Massimiliano Loizzi e Cochi Ponzoni
Milano / Milano, Salvini telefona ad Albertini: “Sfida tu Sala”. Ma i sondaggi bloccano l’ex sindaco
Milano / Elezioni comunali, Milano: gli errori della sinistra e una città da ricostruire dopo il Covid (di Louise and Me)
Milano / Regione Lombardia: Mirabelli annuncia un’interrogazione sulla nomina di Cordone
Cronaca / San Siro, le radici del disagio: nel buio della politica, l’unica luce è il volontariato