Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:01
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Milano

A Natale acquisti solo in Rete? È scontro tra Galli e Meghnagi (Confcommercio Milano)

Immagine di copertina
Da sinistra: Massimo Galli e Gabriel Meghnagi (foto Confcommercio Milano)

Gli inviti alla prudenza rivolti dal medico ai consumatori milanesi non sono piaciuti al rappresentante dei commercianti, che dice: "Con le perdite subite a causa del lockdown, queste parole hanno il sapore di una beffa"

Con l’avvicinarsi della stagione natalizia, le ragioni della medicina preventiva e quelle dei commercianti iniziano a confliggere. Il Prof. Massimo Galli, infettivologo del Sacco, invita a non ripetere gli errori dell’estate, prediligendo Internet per i propri acquisti, ma la sua presa di posizione scatena la dura critica di Gabriel Meghnagi, presidente della rete associativa vie di Confcommercio Milano.

Meghnagi ha infatti invitato Galli a spiegare bene “ai commercianti milanesi e di tutta la Lombardia con i negozi di nuovo chiusi che la sua idea degli acquisti natalizi è quella che ha espresso in tv di farli unicamente su Internet”.

“Commercianti rispettosi delle norme per contrastare il Covid che hanno adeguato i loro punti vendita alle prescrizioni richieste. Commercianti che cercano di salvare le loro aziende e chi, con esse, lavora. Lo spieghi bene”, ha aggiunto.

“Chiedere ai commercianti – come ha fatto lui – che si organizzino subito solo su Internet per compensare le perdite drammatiche di questi ripetuti lockdown ha il sapore di una beffa. Beffa oltretutto di cattivo gusto dato che stiamo parlando di attività che danno lavoro a migliaia di persone. Attività imprenditoriali che ogni giorno lottano strenuamente per resistere sul mercato ad una situazione estrema. E che non meritano la faciloneria di battute estemporanee sradicate dalla dura realtà di città sempre più desertificate e con le vetrine spente”.

Meghnagi ha anche rispolverato il vecchio detto milanese “Ofelè fa el to mesté” (“Pasticcere, fai il tuo mestiere”), espressione tipicamente usata per sottolineare come ognuno abbia le proprie competenze e non debba invadere quelle altrui. Il rappresentante dei commercianti in conclusione ha esplicitamente consigliato “al professor Galli, volto noto al pubblico per le innumerevoli presenze televisive, di continuare a fare il suo mestiere, molto importante”.

Ti potrebbe interessare
Milano / Sindaco di Milano, spunta il nome di Vittorio Feltri: "Ho ricevuto qualche segnale"
Milano / Snam: nuova sede a Milano nel distretto “Symbiosis” di Covivio, iniziativa di rigenerazione urbana a Sud di Porta Romana
Milano / Milano, Albertini si ritira: crescono le azioni di Lupi, ma crollano quelle di Salvini
Ti potrebbe interessare
Milano / Sindaco di Milano, spunta il nome di Vittorio Feltri: "Ho ricevuto qualche segnale"
Milano / Snam: nuova sede a Milano nel distretto “Symbiosis” di Covivio, iniziativa di rigenerazione urbana a Sud di Porta Romana
Milano / Milano, Albertini si ritira: crescono le azioni di Lupi, ma crollano quelle di Salvini
Milano / Milano, alta tensione nel centrodestra: Salvini e Berlusconi devono scegliere tra Lupi e Albertini
Cronaca / “Vietato vestirsi da prostituta”: fa discutere il regolamento leghista di un comune del milanese
Milano / 25 Aprile: che mondo sarebbe senza Liberazione? Il video con Massimiliano Loizzi e Cochi Ponzoni
Milano / Milano, Salvini telefona ad Albertini: “Sfida tu Sala”. Ma i sondaggi bloccano l’ex sindaco
Milano / Elezioni comunali, Milano: gli errori della sinistra e una città da ricostruire dopo il Covid (di Louise and Me)
Milano / Regione Lombardia: Mirabelli annuncia un’interrogazione sulla nomina di Cordone
Cronaca / San Siro, le radici del disagio: nel buio della politica, l’unica luce è il volontariato