Covid ultime 24h
casi +19.143
deceduti +91
tamponi +182.032
terapie intensive +57

Milano Fashion Week: un asse di solidarietà con Shanghai

Milano e i rappresentanti del suo sistema moda si mobilitano, per lanciare un messaggio congiunto di solidarietà e amicizia verso la città di Shanghai e la Cina, in occasione della settimana della moda milanese

Di TPI
Pubblicato il 19 Feb. 2020 alle 08:35 Aggiornato il 22 Feb. 2020 alle 12:06
0
Immagine di copertina

Si è tenuto oggi a Milano in occasione dell’apertura della settimana della moda milanese e l’iniziativa “ChinaWeArewithYou” lanciata dalla Camera Nazionale della Moda Italiana, il primo incontro di lavoro presso la MonteNapoleone VIP Lounge, dedicato alla Cina, alla città di Shanghai e al distretto di Jing’An, organizzato in cooperazione con il Comune di Milano e i rappresentanti delle principali Associazioni del Sistema Moda milanese.

Presenti l’Assessore alle Politiche del lavoro, Attività produttive, Commercio e Risorse umane, Cristina Tajani, il Consolato Cinese e Mofcom, e i principali rappresentanti del Sistema Moda milanese: Camera Nazionale della Moda Italiana, Altagamma, Confindustria Moda, MonteNapoleone District, Fondazione Italia-Cina, Italy-China Fashion & Creative Council.

“Con l’incontro di oggi e l’inizio della settimana della moda, la città di Milano e il suo sistema moda vogliono lanciare un messaggio di solidarietà congiunto di vicinanza alla Cina e alla città di Shanghai a cui Milano è fortemente legata da un legame di amicizia e cooperazione da oltre 40 anni”, commenta l`Assessore Cristina Tajani, che continua “la moda rappresenta apertura e non chiusura ove la cultura e le relazione tra i popoli diventano elementi di amicizia e profonda relazione personale contro ogni forma di discriminazione e disuguaglianza verso il popolo Cinese a cui noi siamo fortemente oggi vicini”.

Milano e Shanghai sono legate infatti da una forte amicizia da oltre 40 anni, i cui festeggiamenti sono stati celebrati proprio lo scorso anno attraverso una serie di iniziative tra le due città, che avevano visto entrambe interfacciarsi attraverso una serie di eventi culturali ed economici tra cui quello con il distretto di Jing’An, la nuova “Manhattan di Oriente”, svoltosi proprio a Milano, per la prima volta lo scorso settembre.

Carlo Capasa, Chairman, Camera Nazionale della Moda Italiana commenta: “In questi giorni la Repubblica Popolare Cinese sta fronteggiando una terribile epidemia che ha colpito e scosso il mondo intero. Un evento che la popolazione cinese sta affrontando con grande dignità e forza e che ha visto la solidarietà di tutti a partire da medici e scienziati. Come Camera Nazionale della Moda Italiana, durante Milano Moda Donna, vogliamo dare un segnale di vicinanza e positività attraverso la campagna “China, we are with you”. L’iniziativa è finalizzata a sottolineare l’importanza di informare e lavorare insieme a livello globale per arginare l’epidemia ma soprattutto per trasformare quest’allarme mondiale in un’onda di solidarietà che abbatta le barriere”.

L’incontro di lavoro di oggi ha dato modo ai partecipanti di scambiarsi opinioni e dati sull’evoluzione del mercato cinese e l’impatto che questa situazione potrebbe generare verso il sistema moda italiano per il quale la Cina oggi rappresenta, come sappiamo, un forte ed importante segmento.

Stefano Mologni, Presidente del Comitato Moda-Italia Cina e Ambasciatore per il Governo del Distretto di Jing’An in Shanghai, commenta: “Se gli amici si vedono soprattutto nei momenti del bisogno, oggi Milano ed il suo sistema moda lanciano un messaggio congiunto di grande solidarietà e vicinanza verso Shanghai e la Cina, chiedendo a tutti gli italiani di essere vicini e non lontani al popolo cinese in questi momento di difficoltà, e mostrando loro solidarietà e vicinanza, caratteristiche che ci hanno sempre contraddistinto”.

Guglielmo Miani, Presidente di MonteNapoleone District aggiunge “La Cina è un interlocutore fondamentale per tutti i Global Luxury Brands che rappresentiamo, non solo da un punto di vista economico ma anche culturale, tanto che sono state intraprese iniziative di varia natura negli ultimi anni tra cui le celebrazioni del Capodanno Cinese e il gemellaggio con il Distretto di Jing’an a Shanghai. In questo momento di grave difficoltà MonteNapoleone District esprime massima solidarietà e vicinanza alla popolazione cinese a cui manda un messaggio di amicizia contro ogni forma di chiusura e pregiudizio”.

Quest’anno si celebrano inoltre i 50 anni di relazioni economiche tra Italia e Cina, all’interno del quale ricadono i festeggiamenti per l’anno della Cultura e del Turismo, in cui la città di Milano è fortemente coinvolta. Un lavoro congiunto tra comune di Milano e le sue associazioni moda potrebbe quindi aiutare a superare queste difficoltà attraverso attività sia promozionali che di solidarietà che dimostrino la vicinanza al popolo Cinese ed aiutino le aziende italiane a meglio comprendere la situazione in atto.

Stefania Lazzaroni, Direttore Generale di Fondazione Altagamma, sottolinea: “La Cina rappresenta oggi circa il 35% dei consumi del lusso mondiali. La vicinanza delle imprese Altagamma – moda, design gioielleria, design, ospitalità, alimentare, motori – ai partner cinesi è dunque molto forte, in particolare modo in un momento così delicato. A dimostrazione di questa centralità, proprio a Shanghai abbiamo aperto recentemente Altagamma Club, che ha l’obiettivo di rafforzare e espandere le relazioni con i partner e istituzioni locali e intendiamo essere ancora più presenti in futuro. Al popolo Cinese va oggi il più sincero sentimento di vicinanza e di solidarietà da parte di tutta la comunità di Altagamma”.

Tommaso Cancellara, CEO Assocalzaturifici e rappresentante di Confidustria Moda, conclude: “A Milano si sta svolgendo proprio in questi giorni Micam Milano e se pur il numero di buyers cinesi sia stato in diminuzione abbiamo registrato un numero importante di visitatori nell’intero comparto. La Cina rimane un mercato fondamentale e siamo sicuri che tornerà più forte di prima superando questo momento di difficoltà a cui esprimiamo la massima vicinanza da parte di tutto il comparto di Confindustria Moda”

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.