Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 17:41
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Milano

Fontana: “Regione contro il lockdown”. Ma intanto in Lombardia non ci sono abbastanza vaccini

Immagine di copertina

La denuncia di Samuele Astuti, consigliere regionale del Pd: "Una circolare rivela che i vaccini arriveranno in ritardo. La campagna non potrà partire davvero a metà novembre"

Caos vaccini in Lombardia

“Regione Lombardia contrasterà ogni ipotesi di lockdown”. Il presidente Attilio Fontana, intervenuto all’assemblea di Assolombarda, non usa mezzi termini. Nel caso il Governo proponesse una nuova quarantena estesa al territorio lombardo “lo contrasteremo, perché ho detto e ripetuto che il nostro Paese in questo momento non può permettersi un altro lockdown. Bisogna cercare di creare quelle condizioni per tutelare la salute, ma per tutelare anche l’economia, come ha detto il Presidente della Repubblica. Non si può fare diversamente”. “Dobbiamo cercare di convivere con questo virus e chiedere ai cittadini di attenersi a quei comportamenti che sono sufficienti per contenere la diffusione del virus”, ha aggiunto Fontana. “Noi facciamo il possibile per spegnere i focolai e mantenere la sanità ordinaria”.

Un punto di vista che contrasta nettamente con quello di Samuele Astuti, capogruppo del Pd nella Commissione Sanità di Regione Lombardia, che punta nuovamente il dito sulla gestione dei vaccini antinfluenzali: “A pochi giorni dall’avvio della campagna vaccinale antinfluenzale, una circolare inviata ai medici di base rivela che le prime dosi del vaccino saranno disponibili solo dal 19 ottobre e saranno solo 30. Altre 20 arriveranno tra il 26 e il 31 ottobre e altre 50 dal 2 novembre in poi. Solo da metà novembre si potranno prenotare altre dosi. Cifre irrisorie che non basteranno certo a coprire nemmeno le categorie alle quali la Regione ha dato la massima priorità: i pazienti fragili e gli over 65. Basti pensare che un medico di famiglia in Lombardia conta in media quasi 1.400 pazienti”.

“L’ennesima dimostrazione – ha continuato Astuti – che in Lombardia la campagna vaccinale non partirà davvero fino a metà novembre e che comunque non basterà per tutti. Un ritardo imperdonabile che rischia di mettere a rischio la salute di migliaia di cittadini. Il sistema di vaccinazione, inoltre, macchinoso e complicato, rischia di disincentivare i cittadini a chiedere di essere vaccinati. Più che una campagna vaccinale, sembra una lotteria”.

Leggi anche: 1. Esclusivo TPI: Regione Lombardia ha appaltato (con accordo di pagamento anticipato) 400mila dosi di vaccino antinfluenzale a un’azienda priva del bollino Anac / 2. L’inchiesta di TPI sui vaccini influenzali in Lombardia: “Sono in ritardo e distribuiti male” / 3. Feste private, quarantena, calcetto: ecco le regole del nuovo Dpcm / 4. Galli a TPI: “Attenzione al weekend, ora serve un forte segnale o rischiamo”

TUTTE LE ULTIME NOTIZIE SUL CORONAVIRUS IN ITALIA E NEL MONDO

CORONAVIRUS ULTIME NOTIZIE: TUTTI I NUMERI

Ti potrebbe interessare
Milano / Sindaco di Milano, spunta il nome di Vittorio Feltri: "Ho ricevuto qualche segnale"
Milano / Snam: nuova sede a Milano nel distretto “Symbiosis” di Covivio, iniziativa di rigenerazione urbana a Sud di Porta Romana
Milano / Milano, Albertini si ritira: crescono le azioni di Lupi, ma crollano quelle di Salvini
Ti potrebbe interessare
Milano / Sindaco di Milano, spunta il nome di Vittorio Feltri: "Ho ricevuto qualche segnale"
Milano / Snam: nuova sede a Milano nel distretto “Symbiosis” di Covivio, iniziativa di rigenerazione urbana a Sud di Porta Romana
Milano / Milano, Albertini si ritira: crescono le azioni di Lupi, ma crollano quelle di Salvini
Milano / Milano, alta tensione nel centrodestra: Salvini e Berlusconi devono scegliere tra Lupi e Albertini
Cronaca / “Vietato vestirsi da prostituta”: fa discutere il regolamento leghista di un comune del milanese
Milano / 25 Aprile: che mondo sarebbe senza Liberazione? Il video con Massimiliano Loizzi e Cochi Ponzoni
Milano / Milano, Salvini telefona ad Albertini: “Sfida tu Sala”. Ma i sondaggi bloccano l’ex sindaco
Milano / Elezioni comunali, Milano: gli errori della sinistra e una città da ricostruire dopo il Covid (di Louise and Me)
Milano / Regione Lombardia: Mirabelli annuncia un’interrogazione sulla nomina di Cordone
Cronaca / San Siro, le radici del disagio: nel buio della politica, l’unica luce è il volontariato