Covid ultime 24h
casi +26.323
deceduti +686
tamponi +225.940
terapie intensive -20

Chiomenti con Cantù Next per il progetto del nuovo Palasport

La struttura, dal costo stimato in 15,5 milioni, ospiterà un’arena da 5.200 posti, due palestre, un campo esterno per il basket 3 contro 3, ed uno spazio polifunzionale omologato per ospitare tutti gli eventi indoor, dalla pallavolo al basket in carrozzina

Di Lorenzo Zacchetti
Pubblicato il 28 Ott. 2020 alle 11:19
0
Immagine di copertina

Lo studio Chiomenti ha fornito consulenza ed assistenza legale a Cantù Next in relazione alla predisposizione e presentazione del progetto volto a promuovere la realizzazione, in regime di concessione di costruzione e gestione e secondo tecniche di project financing, della nuova arena polifunzionale di Cantù. Il costo di realizzazione dell’opera è stimato in 15,5 milioni.

Il team di Chiomenti dedicato all’operazione è stato guidato da Marco Cerritelli, affiancato nell’incarico da Valentina Perrone con l’ausilio di Giulia Alessio. L’avv. Giorgio Rusconi, socio di Mondini Rusconi ha seguito i profili societari dell’intervento, curando in particolare la costituzione della società, i rapporti tra soci e la predisposizione dei relativi atti.

La struttura ospiterà un’arena da 5.200 posti, due palestre, un campo esterno per il basket 3 contro 3, ed uno spazio polifunzionale omologato per ospitare tutti gli eventi indoor, dalla pallavolo al basket in carrozzina.

L’impianto, destinato ad ospitare le gare interne della pallacanestro Cantù, rappresenta un’opportunità per la crescita del club, protagonista di alcune delle pagine più belle della storia del basket italiano. Il nuovo palasport si pone come ulteriore obiettivo quello di rappresentare un aggregatore volto a stimolare il senso di appartenenza territoriale ed a rafforzare il legame tra il mondo dell’impresa e la comunità.

“Siamo davvero molto grati a Cantù Next per averci consentito di poter essere al loro fianco nello sviluppo dell’iniziativa ed offrire il nostro contribuito al raggiungimento di questo primo importante traguardo nel complesso percorso che porterà alla realizzazione della Casa del Basket”, afferma Marco Cerritelli, aggiungendo: “l’avvio della procedura per la realizzazione dell’intervento, particolarmente importante in considerazione della delicata situazione che il Paese sta attraversando, rappresenta un importante segnale di dinamismo da parte delle forze più vitali del mondo imprenditoriale. Con questa operazione lo Studio, che nel corso dell’ultimo anno ha ulteriormente rafforzato il team multidisciplinare di professionisti dedicati al mondo dello sport con importanti ingressi, conferma il ruolo sempre più attivo e strategico di Chiomenti nella materia del diritto sportivo ed il forte radicamento sulle problematiche di questo settore aggiungendo un nuovo capitolo alle positive ed articolate esperienze già maturate nel settore dell’impiantistica e dello sport financing”.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.