Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 07:29
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Aquarius, soccorsi 116 migranti al largo della Libia

Immagine di copertina

In totale, sulla nave della Ong sono presenti 141 persone: la mattina la Aquarius aveva soccorso altri 25 migranti

La nave della Ong Aquarius ha recuperato 116 persone al largo della Libia, secondo quanto riferito tramite Twitter dalla SOS Mediterranee.


L’Aquarius ha completato un secondo salvataggio, soccorendo una barca di legno su cui si trovavano 116 tra uomini, donne e bambini, 67 dei quali sono minori non accompagnati.

I migranti sono per lo più originati della Somali e dell’Eritrea.

L’imbarcazione è stata soccorsa in acque Internazionali, a 24 miglia nautiche dalla costa della Libia, a nord di Abu Kammash.

La Aquarius ha fatto sapere di aver informato il Centro di coordinamento congiunto di soccorso (JRCC) libico e tutte le altre autorità marittime competenti sulle operazioni di soccorso da loro compiute.

Al momento, sull’imbarcazione della Ong ci sono in totale 141 persone salvate il 10 agosto 2018.

La nave, fanno sapere tramite SOS Mediterranee, rimarrà in zona ricerca e soccorso per aiutare ogni altra eventuale imbarcazione in difficoltà.


Nella stessa giornata, la nave della Ong aveva recuperato altre 25 persone al largo di Zuwarah, nelle acque territoriali della Libia.

L’imbarcazione di ricerca e soccorso gestita da SOS Mediterranee e Medici Senza Frontiere è tornata in mare di recente dopo un mese di fermo al porto di Marsiglia, deciso in seguito al divieto delle autorità maltesi di attraccare al porto di La Valletta per i rifornimenti e il cambio di equipaggio, ricevuto senza spiegazioni.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Conflitto tra Israele e Hamas: "I bambini di Gaza pagano il prezzo più alto: 9 morti e 43 feriti"
Esteri / La campagna del governo cinese per impedire alle donne musulmane dello Xinjiang di avere figli
Esteri / Per la prima volta una donna alla guida del Washington Post: la nuova direttrice è Sally Bazbee
Ti potrebbe interessare
Esteri / Conflitto tra Israele e Hamas: "I bambini di Gaza pagano il prezzo più alto: 9 morti e 43 feriti"
Esteri / La campagna del governo cinese per impedire alle donne musulmane dello Xinjiang di avere figli
Esteri / Per la prima volta una donna alla guida del Washington Post: la nuova direttrice è Sally Bazbee
Esteri / Cipro, peschereccio italiano speronato da barche turche
Esteri / L’Lsd sarà legale negli Usa: “Può curare malattie mentali gravi”
Esteri / India, dal fiume Gange riaffiorano cadaveri: “Sono vittime del Covid”
Esteri / Spari e studenti in fuga dalle finestre: il video della strage nella scuola di Kazan
Esteri / Sparatoria in una scuola in Russia: almeno otto vittime
Esteri / In Colombia la polizia sta massacrando le popolazioni indigene che protestano contro il governo
Esteri / Gaza brucia ancora, pioggia di bombe nella notte: “Muoiono anche i bambini”