Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 11:36
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Gossip

Totti e Ilary Blasi in tribunale: faccia e faccia di un’ora e mezza. Ad accompagnare il Capitano una donna

Immagine di copertina

Totti e Ilary Blasi in tribunale: faccia e faccia di un’ora e mezza. Ad accompagnare il Capitano una donna

È finita dopo un’ora e mezza la seconda blindatissima udienza della causa tra Francesco Totti e Ilary Blasi. I due coniugi, ormai a un passo dalla separazione, si sono scontrati su Rolex, gioielli e borse griffate, in un preludio della causa di divorzio vera e propria. A presidiare un tribunale di Roma praticamente deserto carabinieri, guardie giurate e anche agenti della Digos, schierati per tenere a distanza giornalisti e curiosi. Il caso, arrivato fino alla home page del New York Times, ha ormai eco internazionale: tra i giornalisti in attesa del Capitano e della showgirl anche corrispondenti di testate estere come il Times di Londra.

L’ex calciatore è arrivato alla guida di una Smart nera, vestito con camicia bianca e giacca nera. Al suo fianco l’avvocata Laura Matteucci, che lavora con il suo legale Antonio Conte, arrivato invece a piedi. Anche Ilary Blasi era vestita di nero, con occhiali da sole scuri. In mano la conduttrice, accompagnata dagli avvocati Pompilia Rossi e Alessandro Simeone, teneva una borsa Chanel nera: una di quelle sottratte dall’ex capitano della Roma e ritrovate alcuni giorni fa nel villino del Torrino. All’uscita i due se ne sono andati senza parlare.

Quella tenuta oggi, nel giorno di San Martino (la festa dei cornuti, come ricorda Dagospia), è già la seconda udienza dopo quella del mese scorso. Il giudice Francesco Frettoni, della settima sezione civile, ha convocato entrambi per stabilire chi è il proprietario dei Rolex da oltre un milione di euro prelevati dalla showgirl prima dell’annuncio ufficiale della rottura, arrivato l’11 luglio scorso. Al centro dell’incontro anche le borse sottratte (e poi restituite) da Totti e le scarpe e i gioielli di Ilary che ancora mancano all’appello. Al giudice spettava decidere se convocare i testimoni che i due hanno indicato nelle rispettive liste. A prescindere dal suo esito, la causa sarà anche un primo banco di prova per le strategie messe a punto dai team legali in vista del divorzio, alla luce anche di un’altra rottura, quella tra l’ex numero 10 e la divorzista Anna Maria Bernardini de Pace. Un addio che Dagospia ha attribuito in parte alla nuova compagna di Totti, Noemi Bocchi, che ispirerebbe le decisioni dell’ex capitano giallorosso. “Avevo stilato un accordo che non è stato accolto, anche perché non piaceva al mio cliente e così la separazione consensuale l’abbiamo consumata io e Totti”, la versione data al Corriere della Sera dalla celebre avvocata milianese.

Ti potrebbe interessare
Cronaca / Molestie in università, alla Sapienza di Roma 13 denunce di studentesse e tirocinanti nel 2023
Cronaca / Nuovo codice della strada, sospensione breve della patente per chi usa il cellulare alla guida
Cronaca / “Salviamo il nome Eustachio”: a Matera un bonus economico per chi chiama il figlio come il santo patrono
Ti potrebbe interessare
Cronaca / Molestie in università, alla Sapienza di Roma 13 denunce di studentesse e tirocinanti nel 2023
Cronaca / Nuovo codice della strada, sospensione breve della patente per chi usa il cellulare alla guida
Cronaca / “Salviamo il nome Eustachio”: a Matera un bonus economico per chi chiama il figlio come il santo patrono
Cronaca / È uscito il nuovo numero del settimanale di The Post Internazionale. Da oggi potete acquistare la copia digitale
Cronaca / Vince 64 milioni al Superenalotto, ma i numeri sul giornale sono sbagliati: “Ho rischiato l’infarto”
Cronaca / Incidente sul lavoro: muore un operaio nello stabilimento Stellantis di Pratola Serra
Cronaca / Trento, dirigente sottrae alla scuola più di 200mila euro per viaggi, fiori e borse
Cronaca / Sparo di Capodanno, davanti ai pm Delmastro si corregge: “Ero fuori a fumare”
Cronaca / “Sono stato io a uccidere David Rossi”: la confessione del killer delle escort. Ma per gli inquirenti non ci sono riscontri
Cronaca / Chiara Ferragni, nuove acquisizioni della Guardia di Finanza anche su caso Oreo