Covid ultime 24h
casi +15.204
deceduti +467
tamponi +293.770
terapie intensive -20

Guasto a una cisterna, la strada si trasforma in un’enorme tavola di cioccolato al latte

Per rimuovere tutto è stato necessario l'intervento di 25 pompieri durato tutta la notte

Di Rossella Melchionna
Pubblicato il 13 Dic. 2018 alle 10:37 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 11:49
0
Immagine di copertina
La strada ricoperta di cioccolata

La scena davanti agli occhi poteva essere di due tipi: le immagini del film Willy Wonka e la fabbrica di cioccolato oppure un sogno. In entrambi i casi si tratta di finzione. L’episodio accaduto in Germania il 10 dicembre 2018, invece, è del tutto reale.

Secondo la Cnn, a causa di un guasto a una cisterna, si è riversata lungo una strada una grossa quantità di cioccolata.

Cos’è successo

A Werl, nell’ovest del Paese, un serbatoio di stoccaggio dell’azienda dolciaria DreiMeister  ha avuto “un piccolo difetto tecnico” al punto tale da spargere la cioccolata sulla West Street.

“Circa una tonnellata di cioccolato al latte è finita nel cortile della fabbrica, ha superato i cancelli e da lì sulla strada” ha affermato, in un comunicato, un portavoce dei vigili del fuoco intervenuti sul posto non molto distante da Dortmund.

Per pulire tutto – nel frattempo il cioccolato si era solidificato per via delle temperature basse – e, precisamente, dieci metri quadrati, è stato necessario l’intervento di 25 pompieri che hanno lavorato tutta la notte. Gli uomini, in effetti, utilizzando le pale – ma anche acqua calda, torce a soffio e fiamme ossidriche – sono riusciti a staccare la tavola di cioccolato dall’asfalto, pulendo persino le buche.

Le reazioni

“Nonostante questo episodio straziante, è improbabile che un Natale senza cioccolato sia imminente”, hanno dichiarato i pompieri a proposito dell’incidente. Mentre la DreiMeister – che si è impegnata, assieme ai vigili, nei lavori di pulizia della strada e consegnando loro delle scatole dove mettere i blocchi di cioccolata – ha sostenuto: “Siamo in un periodo particolare, se fosse successo in una data più vicina al Natale sarebbe stato un vero disastro”.

L’azienda, comunque, in pochi giorni è riuscita a far ripartire la produzione di cioccolato.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.