La denuncia dei rabbini europei: “Negli smartphone mancano le emoji sulla fede ebraica”

Di Maria Elena Gottarelli
Pubblicato il 30 Mag. 2019 alle 16:19 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 02:40
0
Immagine di copertina
Cer: "Mancano le emoji ebraiche"

Rabbini emoji ebraiche | Nell’epoca 2.0 la discriminazione passa anche attraverso l’uso degli Smartphone e delle emoji (o emoticons). La Conferenza dei rabbini europei (Cer) ha avanzato una rivendicazione singolare: che venga creata una nuova emoji per Smarphone che rappresenti la fede ebraica e tutti i suoi simboli, fra cui ovviamente la kippah.

I nostri Smartphone sono una vera e propria miniera espressiva e chi sta dietro la creazione dei loro software si preoccupa che il pluralismo sia rispettato. Negli archivi dei nostri Smartphone la diversità è messa all’onore, dalle emoji di tutti i tipi di famiglie alla rappresentazione delle diverse fedi religiose.

In una lettera inviata all’Unicode Consortium, che gestisce e approva la messa a punto dei testi in ogni tipo di dispositivo elettronico (inclusi gli Smartphone) la Cer ha sottolineato che il pluralismo promosso nella creazione di emoticons non tiene tuttavia conto della specificità ebraica.

“Ci sono emoji di donne in hijab e clero arabo, perché gli ebrei sono stati dimenticati?”, ha rivendicato Gadi Gronich della Cer in un comunicato diffuso dai media israeliani.

La Conferenza dei rabbini europei (Cer) ha chiesto che siano introdotti emoji che rappresentino la fede ebraica. Nella lettera viene così sollecitata “la creazione di una nuova emoji che raffiguri la religione ebraica e i suoi simboli” e tra questi la kippah.

“Ci sono emoji di donne in hijab e clero arabo, perché gli ebrei sono stati dimenticati?”, ha denunciato Gadi Gronich della Cer in un comunicato ripreso dai media israeliani. Nella lettera la Conferenza dei rabbini europei ha sottolineato che per quanto il mondo sia orientato verso il pluralismo, in questa diversità l’ebraismo non è sufficientemente rappresentato.

“Se (negli smartphone) è legittimo raffigurare una famiglia composta di due padri o di due madri e rappresentare il tradizionale abbigliamento della religione islamica, crediamo che ci sia spazio anche per la presenza dei simboli ebraici”, è ancora rivendicato nella lettera.

In effetti, a richiamare l’ebraismo nell’archivio dei nostri Smartphone troviamo solo una sinagoga, accanto a una moschea e a una chiesa.

In passato, Apple aveva già dovuto modificare la sua versione del bagel- un tipo di pane tipico della tradizione ebraica ma anche della cucina polacca- perché secondo alcuni “dava l’impressione di un pane congelato e sopratutto non conteneva il formaggio”.

Valentina Ferragni lancia la sua marca di gioielli: ecco chi è la più giovane delle sorelle Ferragni

Valentina Ferragni lancia la sua marca di gioielli: ecco chi è la più giovane delle sorelle Ferragni

St3pny nei guai per non aver pagato le tasse: il noto youtuber multato dalla Guardia di Finanza

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.