Da impiegata a pornoattrice: “Le donne con la taglia 56 vengono adorate sui set a luci rosse”

Di Marco Nepi
Pubblicato il 25 Mar. 2019 alle 11:37 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 03:14
24
Immagine di copertina

Da impiegata a pornoattrice dalla taglia 56.

Le taglie forti vengono apprezzate nel mondo del porno. Lo dimostra la storia di Asstyn Martyn, mamma 44enne della Pennsylvania, che ha abbandonato il suo lavoro da impiegata per lanciarsi in una vita a luci rosse.

Nel 2017 Asstyn ha incontrato un uomo su un sito di appuntamenti online che le ha parlato del mercato del porno legato alle donne curvy.

> La pubblicità Zalando con modelle curvy ha ricevuto una pioggia di insulti

“Non avevo idea potesse esistere ed ero abbastanza preoccupata da cosa significasse farsi strada in quel mercato con il mio fisico”, ha spiegato la pornoattrice, ormai richiestissima.

E poi ha continuato: “Ero convinta di vedere video porno in cui donne con la mia fisicità venivano derise. E invece non c’era nulla di tutto questo. Quelle donne vengono adorate e gratificate dai loro partner. E così ho scoperto che ci sono uomini che amano vedere donne come me all’opera. Oggi sono convinta di portare allegria e felicità. Inoltre la mia vita sessuale è migliorata e guadagno tra i 500 e gli 800 dollari per girare una scena. Sono il capo di me stessa ed è una sensazione meravigliosa”.

I suoi account social sono molto seguiti.  Prossimi progetti? La donna dalla taglia 56 spiega: “Ho iniziato filmando scene classiche in cui ero con uomo per poi allargare i miei orizzonti: oggi giro anche scene fetish e di sesso a tre”.

> Gli effetti del porno sul nostro cervello

24
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.