Covid ultime 24h
casi +20.709
deceduti +684
tamponi +207.143
terapie intensive -47

Maria Giovanna Maglie: “Greta Thunberg la metterei sotto con l’auto”. Bufera per la frase shock, lei prova a spiegare

La scrittrice aveva sorpreso tutti durante la trasmissione radiofonica Un giorno da pecora

Di Marco Nepi
Pubblicato il 17 Mar. 2019 alle 14:21 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 03:22
0
Immagine di copertina
Maria Giovanna Maglie e Greta Thunberg

MAGLIE GRETA THUNBERG SPIEGAZIONE MACCHINA – La bufera era inevitabile dopo le sue affermazioni. Quelle di Maria Giovanna Maglie che, ai microfoni di Un giorno da pecora su Rai Radio 1, aveva detto: “Adesso non si può dire niente di male di Greta Thunberg perché mi hanno detto che ha la sindrome di… come si dice? Di Asperger. Cioè che è malata di autismo. E allora il politically correct e anche il buon senso mi vietano di dire quello che avrei detto se fosse stata sana. Cioè che l’avrei messa sotto con la macchina. Ma non si può dire”.

Parole che avevano suscitato profonda indignazione e che la scrittrice ha poi provato a spiegare in una lettera a Dagospia qui riassunta: “A Roma si usa dire ‘Te metterei sotto co’ la machina’ quando ti sta antipatico qualcuno, ma non significa che lo vorresti uccidere. Voglio precisare: la bambina Greta non mi sta antipatica, ma trovo terribile la strumentalizzazione di cui è oggetto, la macchina di propaganda che le sta intorno”.

Insomma, l’opinionista Maglie non si è scusata e non si è pentita delle sue dichiarazioni, ma ha precisato meglio la sua posizione. Una posizione che, nel corso della trasmissione radiofonica, aveva  lasciato di stucco i conduttori, i quali avevano cercato di farla ragionare: “Non si può dire ciò, perché stiamo parlando di un essere umano”. E lei aveva aggiunto: “Ma sapete quanti altri esseri umani vorrei mettere sotto la macchina? Una pestatina di piedi, dai…”.

Tutto quello che c’è da sapere su Nadia Toffa e Greta Thunberg

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.