Covid ultime 24h
casi +16.310
deceduti +475
tamponi +260.704
terapie intensive -2

Fortnite diventa realtà: un milionario vuole ricreare l’esperienza del videogioco su un’isola privata

Di Cristina Migliaccio
Pubblicato il 10 Apr. 2019 alle 13:19 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 03:06
0
Immagine di copertina

Quando un videogioco diventa realtà: accade a un milionario dall’identità sconosciuta (per sua scelta) che vuole ricreare l’esperienza di Fortnite: Battle Royale. Il popolare videogioco di Epic Game potrebbe prendere vita nel mondo reale grazie a questo ambizioso progetto e sarebbe ambientato su un’isola privata.

Cosa serve? Prima di tutto, un autore che possa aiutare il milionario a realizzare l’evento; poi, un’isola da acquistare.

Bisogna trasformare l’isola in uno scenario ad hoc per gli amanti del videogioco, in particolare per i battle royale, giochi che prevedono un combattimento all’ultimo sangue. I giocatori ideali sono cento, ma soltanto uno sarà il vincitore (esattamente come prevede il videogioco).

Il Fortnite del mondo reale ovviamente non prevede un letterale spargimento di sangue: tranquilli, nessuno perderà la vita. L’obiettivo del suo creatore è quello di munire i partecipanti di pistole da softair e armature sensibili al tocco, in modo da stabilire immediatamente quando uno dei concorrenti è stato colpito e, dunque, tagliarlo fuori dalla competizione.

Cosa si vince? Il più abile dei giocatori potrà portare a casa un premio di 100mila sterline, una cifra che fa sicuramente gola soprattutto ai più incalliti appassionati di Fortnite.

Dipendenza da Fortnite: il problema sta diventando serio

La competizione prevista dall’ambizioso milionario durerebbe tre giorni, ponendo a confronto gli sfidanti per 12 ore al giorno. Vitto e alloggio saranno inclusi nell’organizzazione dell’evento e i giocatori potranno riposare durante la notte per recuperare le energie perdute.

Se il torneo avesse successo, il milionario vorrebbe proporre quest’attività con cadenza annuale. Attualmente, il progetto necessita di un autore per la stesura della sceneggiatura: chiunque fosse interessato a realizzare un’isola a prova di Fortnite: Battle Royale, può inviare la candidatura sul sito di Hush Hush, di cui l’uomo è fedele cliente. L’impegno richiede sei settimane di lavoro e una paga di 1500 sterline al giorno.

Cosa ne pensate? Vi piacerebbe giocare una partita dal vivo di Fortnite: Battle Royale?

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.