Covid ultime 24h
casi +14.078
deceduti +521
tamponi +267.567
terapie intensive -43

La protesta di Diego, incatenato a Cinecittà per l’esclusione dal Grande Fratello

Di Cristiana Mastronicola
Pubblicato il 9 Apr. 2019 alle 19:56 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 03:07
6
Immagine di copertina
Diego davanti agli studios di Cinecittà

Diego proprio non ci sta: non gli va proprio giù che dopo dieci anni di provini per entrare nella casa del Grande Fratello non sia stato ancora selezionato. Per questo il ragazzo, 28 anni di Campoleone – ridente frazione tra il comune di Aprilia e quello di Lanuvio – ha deciso di incatenarsi davanti agli studios di Cinecittà.

Anche quest’anno Diego ci ha provato e anche quest’anno è stato escluso dai concorrenti che entreranno nella casa più famosa d’Italia. A quel punto il 28enne ha deciso di rendere pubblica la sua rabbia per l’ennesimo “no” scrivendo un cartello: “Dopo dieci anni di casting e provini il mio Gf è qua fuori ad un passo da lì, con la sfortuna di non essere figlio, parente o ex di…”.

diego grande fratello cinecittà
Diego davanti agli studios di Cinecittà

Insomma, il cartello di Diego parla chiaro: dentro la casa del Grande Fratello entra solo chi ha già un volto noto. Per questo lui, un ragazzo come tanti, non è mai riuscito, dopo dieci lunghi anni, a metterci piede.

“Anni di provini ma alla fine prendono sempre persone che sono già famose. Ci vuole meno ipocrisia: dicessero chiaramente che anche questa edizione del Grande Fratello non sarà per i ‘non famosi’, basta prendere in giro e illudere il pubblico”, ha detto il ragazzo.

6
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.