Me

Fabrizio Corona: “Ultimo mi dedicò una canzone, ma non riconobbi il suo talento ‘cazzuto’. Ora mi mangio le mani”

L'elogio del fotografo in una lettera

Di Rossella Melchionna
Pubblicato il 13 Feb. 2019 alle 12:55 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 08:08
Immagine di copertina
Ultimo e Fabrizio Corona

CORONA ULTIMO – L’ex re dei paparazzi, Fabrizio Corona, ha scritto una lettera al secondo classificato di Sanremo 2019, Ultimo. “Oggi mi mangio le mani perché per primo ho conosciuto un talento così ‘cazzuto’ che mi ha dedicato una canzone, ma al quale non ho dato la giusta importanza”, si legge nel messaggio pubblicato dal fotografo sul settimanale Chi.

Nel 2015, infatti, il cantante de I tuoi particolari aveva ideato un pezzo, Un uomo migliore, rivolto in parte a Corona. “Sono dalla sua parte, è andato contro il sistema, contro i giornalisti che, attenzione, non sono una casta inattaccabile”, ha continuato l’ex paparazzo sulla testata. Che ha anche elogiato il talento di Ultimo nel suo nuovo libro, Non mi avete fatto niente.

Quando fu pubblicato Un uomo migliore, una riflessione sulla giustizia italiana, Fabrizio Corona si trovava in carcere. Ultimo, per lui, aveva pensato questi versi:

“Sono Fabrizio e vi scrivo da dentro
Da una gabbia di vuoto e cemento
Vorrei tanto parlare a mio figlio
Raccontargli la vita che ho fatto
Che ho sbagliato ma questo lo so
Qui nessuno è nato perfetto
Di fronte a Dio mi pentirò”.

LEGGI ANCHE: Il post di Fabrizio Corona che fa arrabbiare anche i suoi follower

Corona Ultimo | Chi è Ultimo

Niccolò Moriconi, in arte Ultimo, è uno dei giovani cantautori italiani più in voga in questi ultimi anni. Il ragazzo, nato a Roma il 27 gennaio 1996, dopo la vittoria al Festival di Sanremo 2018 nella categoria Nuove proposte con il brano Il ballo delle incertezze ha visto esplodere la propria carriera. Un vero e proprio boom consolidato dalla partecipazione a Sanremo 2019 dove si è classificato secondo.

Ultimo, residente nel quartiere capitolino di San Basilio, segue fin da piccolo un percorso di studi all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia incentrato sullo studio del pianoforte e poi della composizione. Il ragazzo ha talento e lo dimostra fin da subito: a soli 14 anni infatti inizia a scrivere e comporre canzoni.

Poi sceglie il nome d’arte Ultimo, “per far capire subito per chi scrivo”. Nel 2016 vince un concorso di musica hip hop, denominato “One shot game” promosso dalla Honiro, un’etichetta discografica indipendente che poi inizia a produrlo.

Niccolò debutta con il singolo Chiave, a cui hanno fatto seguito Ovunque tu sia e Sabbia. Il suo primo album Pianeti, uscito nell’ottobre dello stesso anno, ha raggiunto la seconda posizione della classifica iTunes.

Il 15 dicembre 2017, nel corso di Sarà Sanremo, viene annunciato tra i partecipanti al Festival 2018 nella categoria Nuove proposte con il brano Il ballo delle incertezze.

Dentro il Rojava, guerra di Siria

La partecipazione alla kermesse è un successo su tutta la linea: prima vince nella sua categoria il premio principale e il premio Lunezia per il miglior testo; poi riscontra un enorme successo di pubblico con il suo singolo e con l’album Peter Pan.

Il 20 aprile 2018 collabora con Fabrizio Moro, nato come lui nel quartiere romano di San Basilio, al singolo L’eternità (il mio quartiere).

Infine partecipa – e vince – all’edizione 2019 del Festival di Sanremo. Ma questa volta tra i big e con il brano I tuoi particolari.

LEGGI ANCHE: Bersani prende in giro Salvini e Di Maio su Ultimo e Sanremo: il video diventa virale