Me
HomeGossip

Mattel lancia la prima Barbie sulla sedia a rotelle contro le barriere architettoniche

Di Giovanni Macchi
Pubblicato il 5 Lug. 2019 alle 22:50 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 02:21
Immagine di copertina
Barbie sedia a rotelle

Barbie sedia a rotelle – Mattel ha lanciato la prima Barbie disabile sulla sedia a rotelle. Non solo, l’azienda americana produttrice di giocattoli ha anche creato una nuova versione della bambola di colore per far sì che nessuna bambina possa sentirsi esclusa.

In verità, proprio come purtroppo accade nella realtà, già negli anni 90 era stata realizzata la prima Barbie disabile: tuttavia la sua produzione fu stoppata in quanto non si adattava alle case della bambole.

Una decisione che aveva già sollevato polemiche da parte delle amanti della bambola più venduta al mondo. E così stavolta Mattel ha riavviato la produzione con un dettaglio in più: una rampa personale che permette a Barbie di entrare agevolmente nella sua casa.

L’azienda californiana ha lavorato al progetto insieme ai maggiori esperti di sedie a rotelle dell’ospedale pediatrico UCLA Mattel di Los Angeles per garantire che il giocattolo fosse “modellato su una vera e propria sedia a rotelle con telaio rigido”.

Di recente anche un’altra grande azienda produttrice di giocatoli aveva lanciato il suo primo personaggio disabile: la danese Lego.

Ma antesignana, nel 2016, era stata l’azienda inglese Makies che aveva presentato la prima linea di bambole con disabilità, realizzate sulla base di foto di bambini e bambine caricate sul sito dai loro genitori.

Tutte le apparecchiature di supporto, come protesi, sedie a rotelle, stampelle, pompe per insulina e apparecchi acustici, erano state stampate in 3D.

Lego ha creato il primo personaggio disabile: un omino sulla sedia a rotelle

A Marina di Modica e Maganuco arrivano gli scivoli in acqua per disabili