Bambino di tre anni finisce dentro la lavatrice giocando a nascondino: morto per asfissia

Di Antonio Scali
Pubblicato il 10 Ago. 2019 alle 13:48 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 02:05
0
Immagine di copertina

Bambino di tre anni finisce dentro la lavatrice giocando a nascondino: morto per asfissia

Una fine tragica quella che è toccata a un bambino di appena tre anni che stava giocando a nascondino insieme al fratello. Un gioco apparentemente innocuo, ma che si è trasformato in qualcosa di mortale quando il piccolo ha deciso di nascondersi dentro la lavatrice. I fatti sono avvenuti ad Orlando, in Florida. 

Secondo quanto hanno ricostruito gli agenti della polizia, il bimbo si sarebbe arrampicato sopra l’elettrodomestico, che presentava la chiusura dall’alto, poi la lavatrice si sarebbe chiusa ermeticamente, impedendogli di uscire.

I dettagli che emergono da questa triste storia sono davvero macabri: il piccolo infatti sarebbe rimasto incastrato all’interno del cestello, morendo per asfissia. Come da prassi, la polizia ha avviato le indagini, ma dalla dinamica sembra di poter dire che si sia trattato di un drammatico incidente.

Mamma abusa sessualmente del figlio di 1 anno col fidanzato: bimbo morto con 89 ferite sul corpo

Il fratello più grande, che stava giocando con lui a nascondino, non si è immediatamente reso conto di quanto stava accadendo, pensando che il fratellino si fosse solo nascosto molto bene. Quando si è accorto della gravità della situazione, per il bimbo di appena 3 anni era troppo tardi.

Gli agenti di Orlando hanno approfittato di questa disgrazia per lanciare un allarme e un monito alle famiglie: “Chiediamo anche ai genitori di parlare con i figli e insegnare loro che lavatrici, asciugatrici e altri apparecchi non sono giocattoli”.

Uccide il figlio di 4 anni immergendolo nell’acqua bollente e lo getta nel cassonetto

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.