Covid ultime 24h
casi +25.853
deceduti +722
tamponi +230.007
terapie intensive +32

Le app più utilizzate dagli infedeli: come capire se ti stanno tradendo

Di Lara Tomasetta
Pubblicato il 24 Feb. 2019 alle 12:29 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 03:54
10
Immagine di copertina

“Che tu stia cercando un’avventura extraconiugale vicino a te o un amante a migliaia di chilometri durante i tuoi viaggi, Gleeden.com ti propone uno spazio protetto per poter contattare gli infedeli di tutto il mondo in totale sicurezza”.

Questo è lo slogan promozionale che appare sulla home page del primo sito di incontri extraconiugali pensato dalle donne: Gleeden. Un’applicazione che, dalla sua nascita, conta quasi 5 milioni di iscritti.

Che stiate cercando di capire se il vostro partner è un traditore seriale, o che siate alla ricerca di un modo discreto e sicuro per iniziare una relazione extraconiugale, sappiate che esiste più di una via per intraprendere la strada del tradimento.

Viber

È apparentemente una semplice applicazione di messaggistica ma nelle mani di un utente esperto può diventare uno strumento assai ambiguo se si vogliono portare avanti relazioni parallele.

Viber consente di creare conversazioni segrete: i messaggi all’interno della conversazione vengono eliminati automaticamente dopo un certo periodo di tempo, ad esempio 1-5 minuti. I contenuti che riteniamo sensibili si autodistruggono dopo un breve periodo.

La app consente anche di nascondere le chat, proteggendole con un codice pin. Ad esempio, se il tuo partner si impossessa del tuo telefono e scorre tra le tue chat, la conversazione compromettente non è visibile. È necessario digitare un pin per visualizzare la chat nella schermata principale e riprendere la conversazione dal punto in cui era stata interrotta.

Signal 

Un’altra applicazione molto in voga tra i traditori è Signal,  con caratteristiche che la rendono ideale per i tradimenti.

Signal cancella tutti i messaggi e i contenuti inviati o ricevuti da uno specifico utente dopo un certo periodo di tempo che si può impostare in modo  semplice. Questa funzione si può attivare sia per tutte le conversazioni con tutti i contatti, sia solo per le chat con l’amante.

Inoltre è possibile  impostare un intervallo di tempo brevissimo, ad esempio di un minuto, impedendo agli altri di arrivare alle conversazioni più compromettenti.

Telegram

Molto popolare anche Telegram, applicazione utilizzata dalla maggior parte delle persone in alternativa a Whatsapp. La app, data la sua diffusione, è perfetta perché non desta sospetti.

Ciò che però la fa rientrare nella lista delle applicazioni ideali per tradire sono le funzioni inserite nell’ultima versione rilasciata: autodistruzione dei messaggi e chat nascoste.

Si può avviare una conversazione segreta con qualsiasi utente e non sarà accessibile a nessuno dal momento che serve un codice pin per poterla leggere.

A destare preoccupazione sono anche altre applicazioni utili per tenere segrete le chat o trovarsi nuovi amanti: Tinder, Fake Calculator e Vault-Hide.

Leggi anche: WhatsApp, c’è un trucco per scoprire se il partner ti tradisce

10
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.