Covid ultime 24h
casi +31.084
deceduti +199
tamponi +215.085
terapie intensive +95

Le foto della donna che ha partorito sul pavimento di un ospedale

Jes Hogan ha dato alla luce il suo sesto figlio, che per nascere non è riuscito ad aspettare di avere una stanza d'ospedale

Di Camilla Palladino
Pubblicato il 7 Feb. 2018 alle 11:45 Aggiornato il 7 Feb. 2018 alle 11:47
727

Jes Hogan è una giovane madre del Kansas, che recentemente ha messo al mondo il suo sesto figlio.

Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come

Ma la peculiarità del suo ultimo parto non è di certo il fatto che è il sesto, ma piuttosto che è avvenuto nei corridoi dell’ospedale.

Infatti, dopo alcuni giorni di forti contrazioni che però non inducevano al parto, il bambino ha deciso di nascere all’improvviso, e subito.

Se ti piace questa notizia, segui TPI Pop direttamente su Facebook

“Oh dio, non ce la faremo. Il bambino nascerà in casa”, ha pensato Jes in quel momento.

Così suo marito Travis ha provveduto subito a caricarla in macchina e portarla all’ospedale più vicino nel minor tempo possibile, mentre Jes pensava a chiamare la sua fotografa, Tammy Karin, per farle documentare l’avvenimento.

“Mentre ci avvicinavamo all’ultima curva verso l’ospedale, ho iniziato a gridare che il bambino stava per uscire”, ha raccontato a BoredPanda la neomamma.

“Travis suonava il clacson rapidamente mentre urlavo per le contrazioni, ed è entrato velocemente nel viale del pronto soccorso”.

All’interno dell’ospedale, complice la confusione e le urla causate dalle contrazioni, nessuno ha capito la reale allerta e Jes inizialmente non ha ricevuto assistenza.

Nell’attesa, però, “ho iniziato a togliermi i pantaloni perché sentivo che le contrazioni stavano spingendo fuori la testa del bambino. Mi sono chinata e ho sentito la sua testa con la mano”, prosegue Jes nel suo racconto.

“Ho guardato mio marito e gli ho detto: ‘Travis prendilo!’ E lui senza esitazione lo ha fatto, mentre sentivo il mio corpo che spingeva fuori il bambino senza che io avessi nessun controllo”.

E così il piccolo Max – così è stato chiamato l’impaziente neonato – è venuto al mondo per terra, sul pavimento dell’ospedale, con un’intensità che i due genitori non dimenticheranno mai.

Se questa notizia ti è piaciuta, abbiamo creato una pagina Facebook apposta per te: segui TPI Pop

727
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.