Covid ultime 24h
casi +22.930
deceduti +630
tamponi +148.945
terapie intensive +9

Il virus letale trasmesso dalle zanzare che fa “gonfiare il cervello”

Di Cristiana Mastronicola
Pubblicato il 29 Lug. 2019 alle 16:53 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 00:22
0
Immagine di copertina

L’incubo zanzare può essere peggiore di quello che pensiamo: questi insetti, infatti, possono essere vettori di un virus letale che farebbe gonfiare il cervello. L’allarme è stato lanciato negli Stati Uniti, dove le autorità sanitarie hanno diffuso i sintomi del virus e invitato la popolazione a proteggersi.

Mal di testa, vomito, brividi e febbre alta sono i sintomi della malattia che le zanzare attraverso una puntura possono trasmettere all’uomo. I dati che arrivano dagli Stati Uniti sarebbero inquietanti.

Come riportano i media statunitensi, il virus trasmesso dalle zanzare provocherebbe un gonfiore al cervello che potrebbe rivelarsi letale. La scorsa settimana il Dipartimento della salute dello stato della Florida ha emesso un allarme rispetto alla pericolosità del virus noto come encefalite equina orientale.

“C’è stato un aumento dell’attività della malattia trasmessa dalle zanzare nell’area di Orange County”, hanno detto i funzionari: “Il rischio di trasmissione all’uomo è aumentato”. La malattia, secondo i Centri di prevenzione e controllo, sarebbe letale nel 33 per cento dei casi.

“Le persone di età superiore ai 50 anni e di età inferiore ai 15 anni sembrano essere maggiormente a rischio di sviluppare malattie gravi se infettate dal virus”, affermano gli esperti. “L’infezione da EEEV – questo il nome del virus, ndr – può provocare uno di due tipi di malattia, sistemica o encefalitica (che provoca gonfiore al cervello)”.

Le persone che contraggono EEEV iniziano ad accusare i sintomi (tra cui febbre, mal di testa, brividi, diarrea e irritabilità) dai quattro ai dieci giorni dopo essere stati punti da una zanzara infetta.

“La morte di solito si verifica da 2 a 10 giorni dopo l’insorgenza dei sintomi, ma può verificarsi anche molto più tardi”, afferma l’agenzia. “Chi riesce a riprendersi dalla malattia di solito ha delle conseguenze di disabilità mentale e fisica progressiva, che può variare da una disfunzione cerebrale minima a gravi disturbi intellettivi, disturbi della personalità, convulsioni, paralisi e disfunzione del nervo cranico. La maggior parte dei pazienti che sopravvivono con gravi disfunzioni muore dopo pochi anni”

I funzionari sanitari della Florida hanno invitato la popolazione a proteggersi, cercando anche di eliminare quegli oggetti che trattengono acqua e attraggono zanzare.

Raro virus diffuso dalle zanzare, primi casi ed è già panico: “Cambia la personalità e porta alla pazzia, e può anche uccidere”

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.