Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 09:59
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

La polizia statunitense ha arrestato un sospetto per l’omicidio del rapper Xxx Tentacion

Immagine di copertina

L'artista, 20 anni, è morto dopo essere stato colpito da alcuni proiettili sparati da un Suv scuro in Florida

La polizia statunitense ha arrestato un uomo di 22 anni sospettato di aver ucciso il rapper americano Xxx Tentacion. Lo riporta la Bbc.

Il rapper è stato ucciso a colpi d’arma da fuoco nella contea di Broward, in Florida. L’omicidio è avvenuto intorno alle 16 ora locale (le 22 italiane) di lunedì 18 giugno 2018.

Jahseh Onfroy, questo il suo vero nome, aveva solo 20 anni.

Era alla guida della sua auto e stava uscendo da un concessionario di motociclette, quando è stato raggiunto da alcuni proiettili sparati da un Suv di colore scuro, a bordo del quale c’erano due persone.

Il ragazzo non è morto sul colpo. Sul posto sono subito giunti i soccorsi: un’ambulanza lo ha trasportato d’urgenza in ospedale, dove però non c’è stato nulla da fare.

Ancora da chiarire il movente dell’omicidio, la polizia locale non esclude che si sia trattato di un tentativo di rapina.

La giovane star era in attesa di affrontare un processo a suo carico che lo vedeva accusato di violenza domestica.

Negli scorsi mesi aveva passato un periodo agli arresti domiciliari, che erano stati revocati a marzo. In passato era stato più volte in carcere per rapina e aggressione. Durante l’adolescenza era stato un anno in riformatorio.

Xxx Tentacion era uno degli artisti più controversi della scena rap e trap mondiale.

Nato il 23 gennaio 1998 a Plantation, in Florida, da madre dominicana e padre giamaicano, aveva all’attivo già due album e diversi Ep.

Era diventato famoso a soli 17 anni, quando la sua canzone ‘Look at me’ era diventata un successo sui social media e sulla piattaforma di distribuzione musicale SoundCloud.

Nel 2017 aveva pubblicato il suo primo album, intitolato ’17’: un successo planetario, che in Italia era arrivato alla posizione numero 3 della classifica.

Quest’anno era invece uscita la seconda raccolta, il cui titolo era ‘?’.

In pochi anni di attività il rapper aveva registrato diversi singoli e si era affermato come uno degli artisti più apprezzati non solo dal pubblico ma anche dagli addetti ai lavori, tanto da essere coinvolto in diverse collaborazioni, tra cui quella con lla cantante pop Noah Cyrus, figlia di Billy Ray Cyrus e sorella della famosa Miley Cyrus.

Ma non erano mancati gli screzi con alcuni colleghi. Xxx Tentacion aveva accusato il rapper canadese Drake di plagio, con cui fu un duro scambio di accuse.

Forti dissidi c’erano stati anche con il rapper Rob Stone, dopo che quest’ultimo aveva cacciato dal suo palco un altro artista Ski Mask, amico di Onfroy.

Il 19 ottobre 2017 Xxx Tentacion aveva annunciato la firma di un contratto da 6 milioni di dollari con l’etichetta Caroline Records, ma una settimana dopo aveva misteriosamente rivelato che l’accordo era rotto.

La sua ultima diretta Instagram, pubblicata qualche ora prima di essere ucciso, sembrava quasi premonitrice.

“Se dovessi morire o essere sacrificato, voglio essere sicuro che la mia vita abbia reso felici almeno 5 milioni di ragazzi e che abbiano trovato risposte o soluzioni nella mia vita”, diceva il rapper. “Indipendentemente da tutto quello che di negativo è legato al mio nome, indipendentemente dalle cattiverie che mi dice la gente”.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Nato, i leader: "Da Cina e Russia minacce alla sicurezza". Draghi: "Riaffermare alleanza Usa"
Esteri / Putin: "Navalny? Non abbiamo l'abitudine di assassinare nessuno"
Esteri / Scandalo 1MDB: ex rapper dei Fugees accusato di pressioni per convincere Trump a non indagare
Ti potrebbe interessare
Esteri / Nato, i leader: "Da Cina e Russia minacce alla sicurezza". Draghi: "Riaffermare alleanza Usa"
Esteri / Putin: "Navalny? Non abbiamo l'abitudine di assassinare nessuno"
Esteri / Scandalo 1MDB: ex rapper dei Fugees accusato di pressioni per convincere Trump a non indagare
Esteri / Sversamento di idrocarburi a largo della Corsica: “Si rischia il disastro ambientale”
Esteri / Sudan, scarcerato Marco Zennaro: l'imprenditore italiano è ai domiciliari in hotel 
Esteri / Israele chiude la più importante organizzazione sanitaria palestinese. A rischio lotta al Covid
Esteri / Nuovi raid in Siria, bombardato un ospedale ad Afrin: almeno 18 morti
Esteri / La Regina Elisabetta taglia la torta con una spada: il video è esilarante
Esteri / È morto l’uomo con la famiglia più grande al mondo: aveva 38 mogli e 89 figli
Esteri / La variante Delta spaventa il mondo. Contagiosità, efficacia dei vaccini: cosa sappiamo