Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 20:06
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Decapita l’ex fidanzata e nasconde la testa in una valigia: Wilma muore a 17 anni

Immagine di copertina

Decapita l’ex fidanzata e nasconde la testa in una valigia: Wilma muore a 17 anni

Ha ucciso l’ex fidanzata, l’ha decapitata e ha nascosto la sua testa in una valigia. L’orrore è avvenuto in Svezia, uno dei paesi definiti “più sicuri al mondo”. Wilma Andersson è stata uccisa a soli 17 anni. La ragazza era scomparsa il 14 novembre 2019 e la polizia ha trovato i suoi resti soltanto due settimane. Il suo ex fiadnzato, Tishko Ahmed Shabaz, è stato accusato di omicidio, ma dopo mesi dall’accusa il ragazzo continua a negare. Prima di scomparire nel nulla, Wilma si era recata presso l’abitazione dell’ex fidanzato per riprendere alcune delle sue case lasciate in giro. Secondo la polizia, il ragazzo avrebbe dunque approfittato della situazione per uccidere la 17enne.

Wilma Andersson decapitata dall’ex. La famiglia: “Vogliamo sapere dov’è nostra figlia”

L’avrebbe decapitata e avrebbe nascosto la testa con fogli di alluminio e scotch, per poi riporla in una valigia. Shabaz, di origini irachene, ha acquisito la nazionalità svedese nel 2014. Le tracce del sangue della ragazza sono state trovate sul pavimento dell’appartamento dell’ex e su un coltello da cucina, che è stata indicata come probabile arma del delitto. Secondo la polizia: “Il sospetto ha conservato solo una parte del corpo e si è sbarazzato del resto”. Il corpo della ragazza non è ancora stato rinvenuto, tutto ciò che la sua famiglia ha è la testa nascosta in una valigia. La madre, Linda, ha rivolto un appello alle forze dell’ordine: “Vogliamo sapere dov’è nostra figlia, per favore non smettete di cercarla”.

Shabaz aveva confessato alla famiglia della vittima che la ragazza aveva lasciato il suo appartamento viva e vegeta, ma la polizia ha dichiarato di aver trovato il suo cappotto e la sua borsa ancora appesi nel guardaroba. I vicini sostengono di aver sentito delle urla provenire dal suo appartamento quel giorno.

Leggi anche:

1. Londra, un uomo le sputa addosso dicendo: “Ho il Coronavirus”. Lei muore di Covid dopo due settimane / 2. “Il mio ex compagno è stato condannato per violenze, ma ora vogliono togliermi mio figlio”, a TPI la denuncia di Sabrina

Ti potrebbe interessare
Esteri / Un messaggio in bottiglia ha unito due adolescenti attraverso l’Oceano Atlantico, a distanza di 3 anni
Esteri / “Le guardie libiche violentano le minorenni nei centri di detenzione”
Esteri / Svezia, sfiduciato il governo per la prima volta. Scontro sulla legge per liberalizzare gli affitti
Ti potrebbe interessare
Esteri / Un messaggio in bottiglia ha unito due adolescenti attraverso l’Oceano Atlantico, a distanza di 3 anni
Esteri / “Le guardie libiche violentano le minorenni nei centri di detenzione”
Esteri / Svezia, sfiduciato il governo per la prima volta. Scontro sulla legge per liberalizzare gli affitti
Esteri / “L’Unione Europea ha un piano per tagliare le serie tv britanniche da Netflix e Amazon”
Esteri / Cina, il Covid non ferma il festival di Yulin: “Trucidati migliaia di cani”
Esteri / Quell’umanità in fuga tra macerie e ricordi
Esteri / Un “caso Floyd” in Europa: vittima un uomo di etnia Rom
Esteri / L'obbedienza agli Usa non è una virtù: vuol dire essere succubi del capitalismo finanziario (di A. Di Battista)
Esteri / Marina Usa fa esplodere ordigno da 18mila chili in mare. Lo spettacolare video
Esteri / Francia, la destra moderata vince il primo turno delle regionali. Deludono Le Pen e Macron