Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:01
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Wikileaks, condannato l’ex informatico della Cia: diede file riservati ad Assange

Immagine di copertina

È stato condannato da una giuria federale di Manhattan Joshua Schulte, l’ingegnere informatico della Central Intelligence Agency (Cia) accusato di aver provocato “uno dei più audaci e dannosi atti di spionaggio nella storia americana”, secondo il procuratore Damian Williams. L’ingegnere ha causato la più grande fuga nella storia di documenti riservati dell’intelligence sul sito web Wikileaks, nota con il nome di “Vault 7”. Il dossier è stato diffuso a puntate dal sito fondato da Julian Assange a partire dal 7 marzo 2018.

Una settimana dopo la prima pubblicazione dei file, le autorità hanno perquisito l’appartamento di Schulte a Manhattan a New York perché sospettato di diffondere informazioni sulla difesa nazionale. Schulte era già stato arrestato nel 2017 dopo che Wikileaks aveva pubblicato una serie di documenti confidenziali che spiegavano i metodi segreti utilizzati dalla Cia per accedere ai computer di sospetti terroristi e governi stranieri.

I problemi tra la Cia e l’ingegnere risalgono al 2015. L’agenzia americana voleva rivolgersi a un “contractor” per la realizzazione di uno strumento che Schulte stava già costruendo. Questo ha portato l’informatico a rubare il programma e a trasferirlo a Wikileaks, cancellando ogni traccia. Nel 2016, quindi, le dimissioni dalla Cia dopo dieci anni di lavoro nell’agenzia di spionaggio.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Navalny, le autorità russe restituiscono il corpo alla madre
Esteri / Affari armati: ecco tutti i numeri sugli aiuti militari all’Ucraina
Esteri / L’Italia ha firmato un patto di sicurezza con l’Ucraina: ecco cosa prevede
Ti potrebbe interessare
Esteri / Navalny, le autorità russe restituiscono il corpo alla madre
Esteri / Affari armati: ecco tutti i numeri sugli aiuti militari all’Ucraina
Esteri / L’Italia ha firmato un patto di sicurezza con l’Ucraina: ecco cosa prevede
Esteri / Meloni a Kiev: “L’Ucraina è casa nostra. La difenderemo” | VIDEO
Esteri / Gaza, Lula non si scusa ma insiste: "Non è una guerra ma un genocidio"
Esteri / G7 a Kiev, Macron “snobba” Meloni: “Impegnato con gli agricoltori”. E convoca un altro vertice a Parigi
Esteri / Germania: famiglie palestinesi denunciano il cancelliere Olaf Scholz per “complicità in genocidio” a Gaza
Esteri / Ucraini in fuga dalle armi: montano le proteste contro la campagna di reclutamento
Esteri / Giorgia Meloni arriva a Kiev: “L’Italia, l’Europa e il G7 al fianco della resistenza ucraina”
Esteri / Ma l’America ha lasciato sola l’Europa in Ucraina