Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 16:07
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Che cos’è Wannacry, il malware che ha infettato migliaia di computer in tutto il mondo

Immagine di copertina

L'Europol, la polizia europea lo ha definito un "attacco senza precedenti". Tra le aziende colpite vi sono le ferrovie tedesche, Renault, il sistema sanitario britannico

L’Europol, la polizia europea lo ha definito un “attacco senza precedenti”. Si tratta di Wannacry, il malware che il 12 maggio 2017 ha infettato migliaia di computer di tutto il mondo. Tra le aziende colpite vi sono le ferrovie tedesche, la Renault, il sistema sanitario britannico, dove è andato in tilt un ospedale su cinque, l’Università di Milano Bicocca.

Secondo le ultime dichiarazioni di Rob Wainwright, il capo dell’Europol, il virus ha contagiato finora 200mila computer, in 150 paesi, dichiarando inoltre che il mondo si trova ad affrontare una minaccia via via crescente.

Il virus minaccia di cancellare tutti i dati del computer colpito e sfrutta una falla di un protocollo per la gestione condivisa dei file.

È stato un ragazzo britannico, che si nasconde dietro il suo account twitter ‘MalwareTech’, ad aver affrontato per primo la situazione, bloccandolo temporaneamente. Il ragazzo ha comprato un dominio a cui Wannacry rimandava, perché in quel modo avrebbe potuto studiarlo meglio. Senza sapere che in quel dominio i cyberterroristi avevano nascosto l’interruttore per spegnerlo: nel momento in cui sarebbe diventato attivo, il virus si sarebbe fermato.

Sullo schermo di migliaia di computer in Gran Bretagna, Spagna, Portogallo, Cina, Stati Uniti, Russia, Vietnam, Taiwan, e anche Italia è apparso un messaggio con cui si comunicava che il pc è stato preso “in ostaggio”, con un virus, detto, “ransomware”, e per liberarlo è necessario pagare un “riscatto” in bitcoin, ovvero l’equivalente di 300 dollari.

L’attacco è stato di dimensioni grandissime. Un ricercatore di cyber-security citato da Bbc News ha affermato su Twitter di aver rilevato 36 mila casi di un ransomware chiamato “WannaCry” e simili.

“L’Europol sta aiutando i Paesi, l’attacco del Ransomware Wannacry è a livelli senza precedenti e richiede un’indagine internazionale”, ha fatto sapere l’agenzia, che sta lavorando per risolvere la situazione tramite la sua unità di Cybercrime.

Secondo esperti citati dal New York Times, si tratta si un virus che sfrutta delle vulnerabilità informatiche scoperte e sviluppate dalla Nsa, la Nationl Security Agency che nel 2013 è stata al centro dello scandalo internazionale innescato dalla talpa Edward Snowden.

LEGGI ANCHE: COSA SAPPIAMO SULL’ATTACCO HACKER CHE HA COLPITO DIVERSI PAESI NEL MONDO

Ti potrebbe interessare
Esteri / Il presidente delle Filippine Duterte minaccia l’arresto per chi rifiuta il vaccino
Esteri / Madrid concede la grazia ai separatisti catalani condannati per il referendum del 2017
Esteri / Un messaggio in bottiglia ha unito due adolescenti attraverso l’Oceano Atlantico, a distanza di 3 anni
Ti potrebbe interessare
Esteri / Il presidente delle Filippine Duterte minaccia l’arresto per chi rifiuta il vaccino
Esteri / Madrid concede la grazia ai separatisti catalani condannati per il referendum del 2017
Esteri / Un messaggio in bottiglia ha unito due adolescenti attraverso l’Oceano Atlantico, a distanza di 3 anni
Esteri / “Le guardie libiche violentano le minorenni nei centri di detenzione”
Esteri / Svezia, sfiduciato il governo per la prima volta. Scontro sulla legge per liberalizzare gli affitti
Esteri / “L’Unione Europea ha un piano per tagliare le serie tv britanniche da Netflix e Amazon”
Esteri / Cina, il Covid non ferma il festival di Yulin: “Trucidati migliaia di cani”
Esteri / Quell’umanità in fuga tra macerie e ricordi
Esteri / Un “caso Floyd” in Europa: vittima un uomo di etnia Rom
Esteri / L'obbedienza agli Usa non è una virtù: vuol dire essere succubi del capitalismo finanziario (di A. Di Battista)