Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 11:57
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Wannabe delle Spice Girls torna con un nuovo video contro le diseguaglianze di genere

Immagine di copertina

La canzone è stata riportata in auge da un gruppo di artiste provenienti da diverse nazioni per portare un messaggio femminista di denuncia delle diseguaglianze di genere

Nel 1996 era impossibile accendere una radio senza sentire
quelle note, e ora, dopo vent’anni, il brano che scalò la vetta delle
classifiche globali è tornato alla riscossa: parliamo di Wannabe, il singolo che lanciò la carriera delle Spice Girls,
reginette britanniche della musica per adolescenti anni Novanta.

In questi giorni la canzone, che già all’epoca inneggiava al
girl power, è stata infatti riportata in auge da un gruppo di artiste provenienti da diverse nazioni al fine di diffondere un messaggio
femminista di denuncia delle diseguaglianze di genere e di promozione degli
obiettivi in merito fissati dalle Nazioni Unite.

Il video che accompagna la nuova versione è stato appoggiato
dalla ex Spice Girl Victoria Beckham, che ha dichiarato “Credo che questo video
sia una splendida idea. È davvero favoloso che dopo vent’anni l’eredità delle Spice
Girls – il “potere alle ragazze” – venga utilizzato per incoraggiare e rendere
più forte una nuova generazione”.

Il filmato in questione mostra artiste provenienti da
Nigeria, Canada, India e Regno Unito in diversi contesti globali armate di cartelli che spiegano quello che
le donne vogliono venga migliorato nelle loro vite: la fine della violenza a
spese delle bambine, un’istruzione di qualità per tutte, la fine del matrimonio
tra bambini e la parità di retribuzione a livello lavorativo.

Il messaggio riprende il testo della canzone, che ripeteva “I’ll
tell you what I want, what I really really want” (“Ecco quello che voglio,
quello che voglio davvero tanto”), e con l’hashtag #WhatIReallyReallyWant le
donne di tutto il mondo potranno ora unirsi postando una foto online con un che
elenchi le questioni che preoccupano di più.

L’intenzione degli autori (l’associazione Project Everyone)
è quella di raccogliere i suggerimenti delle donne di tutto il mondo che
parteciperanno e poi a settembre di mostrare il video e le proposte all’assemblea
delle Nazioni Unite, che nel 2015 hanno accettato gli obiettivi globali per lo
sviluppo sostenibile, riguardanti anche il miglioramento delle condizioni delle
donne nel pianeta.

Ecco il video:

E il video originale delle Spice Girls del 1996:


Ti potrebbe interessare
Esteri / Caso Polonia, Von der Leyen: “Sentenza della corte polacca è sfida all’Ue”. Morawiecki: “No a ricatti”
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Ti potrebbe interessare
Esteri / Caso Polonia, Von der Leyen: “Sentenza della corte polacca è sfida all’Ue”. Morawiecki: “No a ricatti”
Esteri / Morto Colin Powell, primo afroamericano a ricoprire il ruolo di segretario di Stato Usa
Esteri / La crisi climatica colpisce Gaza: il territorio palestinese rimarrà senza olio
Esteri / Crisi climatica: negli Stati Uniti il fiume Colorado rischia di scomparire
Esteri / Scotland Yard, il deputato britannico David Amess è stato ucciso “per terrorismo”
Esteri / Polonia, in piazza per dire No all’uscita dall’Ue: il fotoreportage su The Post Internazionale
Esteri / Buckingham Palace e la Torre di Londra potrebbero finire in fondo al mare: lo studio
Esteri / Dall’Austria all’Etiopia: le notizie dal mondo di questa settimana
Esteri / Farnesina, gioco delle coppie all’ambasciata in Russia: parentopoli all’italiana
Esteri / Sei vegano? Nel Regno Unito puoi esimerti dal vaccino anti-Covid: “È come una fede religiosa”