Covid ultime 24h
casi +16.079
deceduti +136
tamponi +170.392
terapie intensive +66

Il voto di un “ignorante” deve valere meno di quello di un cittadino informato: la proposta di un’economista

A lanciare la provocazione è Dambisa Moyo, economista e autrice del libro Edge of caos, in cui avanza delle proposte per migliorare la democrazia

Di Laura Melissari
Pubblicato il 7 Nov. 2018 alle 07:27 Aggiornato il 11 Set. 2019 alle 02:48
18
Immagine di copertina

“Perché il mio voto vale quanto quello di una persona che non si informa?”. “Il suffragio universale? Sopravvalutato”. È una frase che prima o poi tutti, più o meno ironicamente, hanno pronunciato.

Lo ha fatto anche Dambisa Moyo, un’economista con un passato alla Banca mondiale e a Goldman Sachs, ma non si è limitata a generiche invettive contro gli elettori “ignoranti”. L’economista ha teorizzato il “voto ponderato”, da calcolare in base al grado di informazione e di interesse degli elettori.

18
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.