Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 04:04
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Un video mostra i saluti nazisti al convegno della destra statunitense pro-Trump

Immagine di copertina

Sabato 19 novembre ha avuto luogo una conferenza del movimento della alt-right, esplicitamente a favore della supremazia bianca e fin dall'inizio sostenitrice di Trump

Sabato 19 novembre si è svolta presso il Ronald Reagan
Building, a poca distanza dalla Casa Bianca a Washington, la conferenza annuale
del National Policy Institute, un’organizzazione indipendente statunitense che
si autodescrive “dedicata al patrimonio, all’identità e al futuro di persone di
discendenza europea negli Stati Uniti e in tutto il mondo”.

Il leader del movimento noto come alt-right (da “destra alternativa”), il trentottenne Richard B.
Spencer, ha salutato la nuova presidenza Trump di fronte agli oltre duecento
partecipanti, augurandosi “una società nuova, un etno-stato che sia un
punto di incontro per tutti gli europei”, e chiedendo una “pulizia
etnica pacifica”.

Il movimento preoccupa i media statunitensi e i Democratici
soprattutto perché ha dato da tempo sostegno alla campagna del neoeletto
presidente Trump, il quale a sua volta ha scelto come capo della sua campagna
presidenziale e ora capo-stratega Stephen K. Bannon, un editore che gestisce la
piattaforma di notizie più nota della alt-right, Breitbart News.

Durante la giornata, diversi oratori hanno discusso l’ideologia
del movimento che sta spaventando molti progressisti negli Stati Uniti per la
pericolosa vicinanza ideologica alle dittature europee novecentesche, e dopo
cena, quando la maggior parte dei giornalisti si era già allontanata, Spencer ha
pronunciato un discorso che non ha lasciato dubbi sui suoi modelli di
riferimento.

Di fronte ai suoi seguaci ha attaccato i media mainstream usando
il termine tedesco Lügenpresse (“stampa bugiarda”), parola che i
nazisti usavano per attaccare i loro critici sulla stampa, ha attaccato gli
ebrei e ha parlato di un paese “che appartiene i bianchi”, che ha definito “figli
del sole” e per i quali ha predetto una nuova epoca radiosa.

Il tutto si è concluso tra gli applausi del pubblico e con
un grido dell’oratore: “Ave Trump, ave al nostro popolo, ave alla
vittoria!”, con l’riginale “Hail” molto simile all'”Heil” hitleriano, al quale i presenti hanno risposto anche con alcuni saluti
nazisti.

Questo il video dell’evento, pubblicato da The Atlantic:

Ti potrebbe interessare
Esteri / I Paesi Baltici annunciano un’area di difesa comune, Grigore-Kalev Stoicescu a TPI: “Siamo pronti a difenderci dalla Russia”
Esteri / Due anni di guerra e un’America sempre più lontana: l’Europa è al bivio
Esteri / Biden: “Putin è un figlio di put**na e Trump è di una razza diversa”. Il Cremlino: “Modi da cowboy”
Ti potrebbe interessare
Esteri / I Paesi Baltici annunciano un’area di difesa comune, Grigore-Kalev Stoicescu a TPI: “Siamo pronti a difenderci dalla Russia”
Esteri / Due anni di guerra e un’America sempre più lontana: l’Europa è al bivio
Esteri / Biden: “Putin è un figlio di put**na e Trump è di una razza diversa”. Il Cremlino: “Modi da cowboy”
Esteri / Los Angeles, minaccia la polizia con una forchetta di plastica: ucciso
Esteri / Israele, il ministro Gantz: "Primi segnali di un accordo sugli ostaggi". Houthi "vietano" il Mar Rosso a navi di Israele, Regno Unito e Usa
Esteri / Julian Assange, conclusa l’udienza finale: i giudici rinviano il verdetto sull’appello contro la procedura di estradizione
Esteri / Ilaria Salis incontra il deputato Ciani nel carcere di Budapest: “Condizioni migliori dopo il clamore in Italia”
Esteri / “Navalny ucciso con un colpo al cuore”: l’ipotesi del Times
Esteri / Gaza, il principe William: “Troppi morti, basta guerra”
Esteri / Usa all'Aia: "L'attacco del 7 ottobre dimostra esigenze di sicurezza di Israele". Knesset vota contro creazione "unilaterale" Stato palestinese