Me

Usa sanzionano nuovamente il Venezuela: l’ennesimo smacco al ministro Maduro

Di Elena Giuliano
Pubblicato il 26 Apr. 2019 alle 19:29 Aggiornato il 11 Set. 2019 alle 02:23
Immagine di copertina

Venezuela nuove sanzioni Usa – Gli Stati uniti hanno annunciato nuove sanzioni per il Venezuela colpendo il ministro degli Esteri Nicolas Maduro.

Non è la prima volta che l’amministrazione Trump condanna il governo venezuelano a sottostare a pesanti penali. Prima di questa infatti, l’ultima risaliva al 17 aprile 2019 quando il presidente Usa aveva posto un veto sulle transazioni finanziarie che intercorrono fra gli Stati Uniti e la Banca Centrale del Venezuela.

Questa punizione ha causato la riduzione inevitabile della possibilità di ricevere valuta statunitense, penalizzando il paese.

Inoltre, il 22 marzo 2019 era arrivata dagli Usa una disposizione che bloccava tutti i beni e le attività della Banca di Stato dello Sviluppo Economico e Sociale del Venezuela negli Stati Uniti

Inoltre gli Usa avevano preso di mira anche il petrolio di Caracas, ponendo un embargo su un bene che è alla base dell’economia del Venezuela. Questo aveva determinato un crollo dei prezzi del cosiddetto oro nero facendo sprofondare il paese in una forte crisi.

Il ministro degli esteri Nicolas Maduro ha definito queste mosse di Trump come “un crimine contro l’umanità” e una “rapina” ai venezuelani.

Leggi anche: Gli Stati Uniti hanno imposto nuove sanzioni al Venezuela