Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:41
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Il paradiso del Pacifico che vuole mettere al bando il junk food

Immagine di copertina

Una provincia delle isole di Vanuatu vuole promuovere i prodotti locali per contrastare l'insorgere di problemi di salute legati a un'alimentazione scorretta

Alcune isole del Pacifico meridionale vogliono mettere al bando le importazioni di junk food straniero a favore di una dieta a base di prodotti biologici locali per prevenire l’insorgenza di problemi di salute legati a un’alimentazione scorretta.

La provincia di Torba, che consiste nelle isole Banks e Torres a Vanuatu, intende imporre delle restrizioni alle importazioni di beni alimentari di provenienza occidentale approfittando della ricchezza delle proprie risorse naturali e della fertilità dei terreni. La maggior parte dei 10mila abitanti delle isole della provincia sono infatti agricoltori.

Torba è la provincia più remota di Vanuatu e i leader locali vantano la salute della popolazione e la qualità dei propri prodotti locali, ma lanciano l’allarme. “In altre province hanno adottato diete occidentali e si vedono donne giovani e carine che quando sorridono mettono in mostra denti marci perché lo zucchero glieli ha devastati””, ha dichiarato il promotore dell’iniziativa, Padre Luc Dini. “Non vogliamo che questo succeda anche qui e non vogliamo che il cibo spazzatura occidentale rovini la nostra saluteIl leader ha detto che il governo di Port Vila è favorevole al piano di Torba e che osserverà con interesse come il bando sarà accolto dai residenti locali e dai turisti. Non è ancora chiaro se il divieto riguarderà anche gli alcolici”.

Qui sotto, evidenziate in rosso, le isole che appartengono alla provincia di Torba, a Vanuatu

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**

Ti potrebbe interessare
Esteri / Usa, assalto al Congresso dell’Arizona contro la sentenza anti-aborto: la polizia usa lacrimogeni contro i manifestanti
Esteri / Diritto all’aborto abolito negli Usa, Trump: “È la volontà di Dio”. Biden: “Decisione crudele”
Esteri / Guerra in Ucraina. Kiev: "Da Bielorussia missili contro Chernihiv". Putin: "Armeremo Minsk". Di Maio: "Se fermiamo la resistenza Putin arriverà fino ai confini Ue"
Ti potrebbe interessare
Esteri / Usa, assalto al Congresso dell’Arizona contro la sentenza anti-aborto: la polizia usa lacrimogeni contro i manifestanti
Esteri / Diritto all’aborto abolito negli Usa, Trump: “È la volontà di Dio”. Biden: “Decisione crudele”
Esteri / Guerra in Ucraina. Kiev: "Da Bielorussia missili contro Chernihiv". Putin: "Armeremo Minsk". Di Maio: "Se fermiamo la resistenza Putin arriverà fino ai confini Ue"
Esteri / Usa, la Corte suprema cancella la sentenza sul diritto all’aborto
Esteri / Chiusa l’inchiesta Onu sulla morte della giornalista Shireen Abu Akleh: “Uccisa dalle forze israeliane”
Esteri / Usa, sentenza shock: la Corte suprema elimina altre restrizioni sul porto di pistole e fucili
Esteri / ESCLUSIVO – Parla il dissidente turco Osman Kavala: “Erdogan e Putin sono simili, ma l’Ue non sbagli con il Sultano”
Cronaca / Malta, subisce un aborto spontaneo ma i medici si rifiutano di operarla: turista americana rischia la vita
Esteri / Exclusive: Erdogan is just like Putin but there’s no need to impose sanctions, Osman Kavala says
Esteri / Medvedev attacca i leader Ue: "Sono di basso livello, è chiaro a tutti che Draghi non è Berlusconi"