Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 04:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Usa: midterm, i repubblicani riconquistano la Camera

Immagine di copertina

Usa: midterm, i repubblicani riconquistano la Camera

A più di una settimana dal voto di metà mandato, arriva la conferma: i repubblicani hanno strappato la Camera dei rappresentanti ai democratici, preparandosi ad alzare il livello dello scontro con Joe Biden negli ultimi due anni del suo mandato.

Con la vittoria del loro 218esimo seggio nella camera bassa del Congresso, i repubblicani hanno centrato l’obiettivo minimo delle elezioni di metà mandato, in cui si prevedeva una “ondata” conservatrice che non si è mai materializzata. Nonostante la perdita della maggioranza alla Camera, quello conseguito dai democratici l’8 novembre è stato il miglior risultato di un partito al potere nelle midterm degli ultimi 20 anni. Un successo inaspettato, nonostante l’inflazione ai massimi da inizio anni ’80. I democratici sono infatti riusciti a mantenere il controllo del Senato, seppur con una maggioranza risicata (almeno 50 seggi su 100, più il voto eventuale della vicepresidente Kamala Harris), che si potrebbe però allargare con una vittoria al ballottaggio in Georgia previsto per dicembre.

“Volevamo qualcosa di più? Sì, lo volevamo”, ha commentato il futuro presidente della Camera Kevin McCarthy, a cui passerà il testimone dalla leader democratica Nancy Pelosi. La stessa leadership di McCarthy era stata messa in dubbio dal risultato deludente per i conservatori, che prevedevano un ribaltamento netto dei rapporti di potere a Washington, come avvenuto nelle scorse elezioni di metà mandato. Il risultato ha anche penalizzato Donald Trump, in corsa nuovamente per la nomination repubblicana, criticato anche per le sconfitte dei suoi candidati in diverse corse chiave.

 

Ti potrebbe interessare
Esteri / Julian Assange, conclusa l’udienza finale: i giudici rinviano il verdetto sull’appello contro la procedura di estradizione
Esteri / Ilaria Salis incontra il deputato Ciani nel carcere di Budapest: “Condizioni migliori dopo il clamore in Italia”
Esteri / “Navalny ucciso con un colpo al cuore”: l’ipotesi del Times
Ti potrebbe interessare
Esteri / Julian Assange, conclusa l’udienza finale: i giudici rinviano il verdetto sull’appello contro la procedura di estradizione
Esteri / Ilaria Salis incontra il deputato Ciani nel carcere di Budapest: “Condizioni migliori dopo il clamore in Italia”
Esteri / “Navalny ucciso con un colpo al cuore”: l’ipotesi del Times
Esteri / Gaza, il principe William: “Troppi morti, basta guerra”
Esteri / Usa all'Aia: "L'attacco del 7 ottobre dimostra esigenze di sicurezza di Israele". Knesset vota contro creazione "unilaterale" Stato palestinese
Esteri / La Russia bandisce Radio Free Europe/Radio Liberty: è una “organizzazione indesiderabile”
Esteri / Bielorussia, morto in carcere oppositore di Lukashenko
Esteri / Russia, confermati gli arresti per il giornalista del Wsj Evan Gershkovich: resterà in carcere fino al 30 marzo
Esteri / Putin regala un’auto di lusso a Kim Jong-Un in segno di “amicizia”
Esteri / Julian Assange, udienza decisiva: l'ultimo appello contro l'estradizione negli Usa