Me

Tensioni Usa-Iran, Trump: “Se attaccano li annienteremo”

Di Donato De Sena
Pubblicato il 25 Giu. 2019 alle 18:50 Aggiornato il 11 Set. 2019 alle 01:57
Immagine di copertina

Usa Iran | Tensioni dopo le sanzioni | Trump: “Se attaccano li annienteremo”

USA IRAN TRUMP – Non usa mezze misure il presidente degli Stati Uniti per ricordare quale sia la forza militare americana. L’escalation di tensioni con l’Iran dopo le nuove sanzioni sono una buona occasione per mostrare i muscoli. “Ogni attacco dall’Iran all’America provocherà il suo annientamento”, ha scritto l’inquilino della casa Bianca in un tweet. Trump ha quindi sprigionato la sua ira per le dichiarazioni “ignoranti ed offensive” fatte da Teheran nelle ultime ore.

Usa Iran | Lo scambio di accuse Teheran-Washington

Tra Washington e Teheran è in corso uno scambio di accuse continuo. Oggi in un discorso in diretta tv il presidente iraniano Hassan Rouhani ha affermato che la Casa Bianca è “afflitta da ritardo mentale”. Si tratta di parole pronunciate dopo le nuove sanzioni americane contro la Guida suprema Ali Khamenei e il ministro degli Esteri Mohammad Javad Zarif. In passato, lo stesso ayatollah Khamenei aveva già insultato Trump in questi termini.

“Sono mentalmente incapaci. Non sanno cosa devono fare”, ha aggiunto Rouhani sui membri dell’amministrazione Usa, sottolineando che “i dirigenti” iraniani “non sono come quelli degli altri Paesi che hanno miliari sui conti all’estero” da poter “sanzionare, sequestrare o bloccare”.

> Iran, ondata di cyber attacchi degli Usa contro Teheran

Il presidente iraniano ha espresso anche critiche nette, interne, ai fondamentalisti del suo Paese. “Non hanno permesso al popolo di godersi l’accordo sul nucleare dopo che è stato firmato nel 2015 e hanno criticato le visite di aziende straniere in Iran e gli accordi firmati con loro. Persino quando abbiamo comprato aerei ci hanno accusato di tradimento”.

Su Twitter intanto, il portavoce del mistero degli Esteri di Teheran, Abbas Mousavi ha affermato che “imporre sanzioni sterili contro la Guida suprema dell’Iran e il capo della diplomazia iraniana significa la chiusura in modo permanente della via della diplomazia con l’amministrazione Trump”.

“L’amministrazione Trump sta distruggendo tutti i meccanismi internazionali stabiliti per mantenere il mondo in pace e sicurezza”, ha aggiunto il portavoce. Le annunciate sanzioni a Zarif giungeranno peraltro alla vigilia di una sua visita programmata negli Usa tra due settimane.

Usa Iran | Trump: “Per attaccare non c’è bisogno dell’autorizzazione del Congresso”

In un’intervista, intanto, Trump, aveva affermato di non aver bisogno dell’approvazione del Congresso per un attacco all’Iran. “Mi piace l’idea di avere il Congresso a fianco” ma non serve la sua autorizzazione a procedere in caso di attacco, ha spiegato il presidente a The Hill. Un via libera del Congresso invece, secondo la speaker della Camera Nancy Pelosi, è necessario. “Sono in disaccordo”, è stato il commento di  Trump.