Covid ultime 24h
casi +10.874
deceduti +89
tamponi +144.737
terapie intensive +73

I familiari delle vittime degli attentati dell’11 settembre potranno far causa all’Arabia Saudita

La camera ha votato una legge che lo prevede. La Casa Bianca ha ribadito che il presidente Barack Obama avrebbe posto il veto al disegno di legge

Di TPI
Pubblicato il 9 Set. 2016 alle 18:41 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 02:42
0
Immagine di copertina

La camera dei rappresentanti statunitense ha approvato una legge che permetterà alle famiglie delle vittime degli attentati dell’11 settembre, di citare in giudizio il governo dell’Arabia Saudita per presunto sostegno al terrorismo, nonostante la minaccia della Casa Bianca di porre il veto alla proposta. 

Il senato aveva approvato la norma denominata “Justice Against Sponsors of Terrorism Act”, Jasta, lo scorso maggio. Gli oppositori del disegno di legge hanno ripetutamente detto che potrebbe inficiare i rapporti con l’Arabia Saudita e portare a leggi di ritorsione nei confronti dei cittadini statunitensi all’estero. 

La tempistica del voto è stata fortemente simbolica: è arrivata due giorni prima del 15esimo anniversario degli attacchi di New York e Washington. L’approvazione della legge è stata accolta da applausi. 

La Casa Bianca ha ribadito che il presidente Barack Obama avrebbe posto il veto al disegno di legge.

Se la minaccia di Obama si concretizzasse, ma due terzi di entrambe le camere decidessero comunque di sostenere la legge, sarebbe la prima volta dall’inizio del suo mandato che il Congresso deciderebbe di ignorare un veto posto dal presidente. 

— LEGGI ANCHE: COSA SAPPIAMO SUL DOSSIER SEGRETO DELL’11 SETTEMBRE CHE POTREBBE SCATENARE UNA GUERRA DIPLOMATICA

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.