Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 15:34
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Il discorso della nipote di Martin Luther King alla marcia contro le armi

Immagine di copertina
Getty

Quasi un milione di persone ha partecipato alla grande March For Our Lives, che è stata costellata di interventi toccanti. Ecco il video del discorso di Yolanda Renee King:

Sabato 24 marzo 2018 negli Stati Uniti, e in tutto il mondo, centinaia di migliaia di persone hanno marciato nella March For Our Lives, la grande manifestazione lanciata dagli studenti sopravvissuti alla sparatoria alla Marjory Stoneman Douglas High School di Parkland, in Florida, per chiedere regole più strette sul possesso di armi.

Qui abbiamo pubblicato il resoconto della manifestazione per TPI di Iacopo Luzi, direttamente da Washington. Il partecipatissimo evento, finanziato anche grazie alle donazioni spontanee di George e Amanda Clooney, Steven Spielberg e Kate Capshaw – che hanno donato complessivamente un milione di dollari  – è stato costellato da interventi significativi e toccanti (George Clooney non è nuovo a iniziative simili).

Il culmine è stato probabilmente raggiunto con l’emozionante discorso di Emma Gonzalez, la studentessa diciassettenne divenuta il simbolo della protesta, che ha guidato la folla in 6 minuti e 20 secondi di vibrante silenzio, per simboleggiare il tempo impiegato dal killer ad uccidere 17 dei suoi compagni di scuola.

Tra le tante personalità intervenute, il palco ha accolto anche Yolanda Renee King, la giovanissima nipote di Martin Luther King, che a soli nove anni di età ha catalizzato l’energia dei presenti conducendoli in un coro contro le attuali politiche sugli armamenti.

“Mio nonno aveva un sogno” ha esordito la bambina “E anche io ho un sogno, e cioè che quando è troppo è troppo. E che questo dovrebbe essere un mondo senza armi, punto”.

Ecco il video della folla che si unisce a Yolanda gridando “Spargete la voce: avete sentito? In ogni parte del paese, noi saremo una generazione libera!”

Leggi anche: March For Our Lives: le foto dagli Usa e dal mondo della marcia contro le armi, Usa, la grande marcia organizzata dagli studenti per chiedere una legge sulle armi

Ti potrebbe interessare
Esteri / Covid, in calo i contagi nel Regno Unito. L’Oms: “La fine della pandemia non è lontana”
Esteri / Roberta Metsola è la nuova presidente del Parlamento Europeo: “Onorerò David Sassoli”
Esteri / Cantante folk prende volontariamente il Covid per non fare il vaccino e muore
Ti potrebbe interessare
Esteri / Covid, in calo i contagi nel Regno Unito. L’Oms: “La fine della pandemia non è lontana”
Esteri / Roberta Metsola è la nuova presidente del Parlamento Europeo: “Onorerò David Sassoli”
Esteri / Cantante folk prende volontariamente il Covid per non fare il vaccino e muore
Esteri / Siberia, cinque ragazzi trovano e salvano una bambina appena nata abbandonata a -20 gradi
Esteri / Francia, la proposta shock del candidato Zemmour: “Scuole separate per studenti disabili”
Esteri / Djokovic espulso dall’Australia, il presidente serbo: “Trattato come un assassino seriale”
Esteri / “Il futuro dipende dai non vaccinati, salveranno l’umanità”: l’ultima teoria folle del Nobel Montagnier
Esteri / Djokovic, appello respinto: sarà espulso dall’Australia. “Deluso dalla sentenza”
Esteri / Proteste in Kazakistan, aggiornato il bilancio dei morti: sono 225
Esteri / Come in un film, dottoressa fa nascere una bambina in volo: “Si chiama Miracolo”