Covid ultime 24h
casi +14.078
deceduti +521
tamponi +267.567
terapie intensive -43

Usa 2020, Congresso certifica vittoria di Joe Biden e Kamala Harris

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 7 Gen. 2021 alle 09:51 Aggiornato il 7 Gen. 2021 alle 10:04
6.8k
Immagine di copertina

Usa 2020, Congresso certifica vittoria di Joe Biden

Dopo l’assalto dei sostenitori pro-Trump a Capitol Hill, il Congresso Usa certifica la vittoria alle elezioni presidenziali 2020 del candidato dem Joe Biden e della sua vice, Kamala Harris.

Presieduto dal vice presidente Mike Pence, il Congresso ha certificato la vittoria del presidente eletto Joe Biden, che ha avuto 306 voti dei grandi elettori contro i 232 ottenuti dal presidente uscente Donald Trump.

Con il conteggio dei voti del Vermont, che hanno assegnato 3 grandi elettori a Biden, i voti hanno superato la maggioranza richiesta di 270 confermando il presidente Biden e la vice presidente Kamala Harris alla Casa Bianca.

Solitamente, la certificazione da parte delle due Camere in sessione congiunta è considerata un passaggio di routine della transizione fra un presidente e l’altro.

Quest’anno, però, la procedura ha assunto una particolare rilevanza dopo le proteste (qui le foto e i video dell’assalto) del presidente uscente e il suo mancato riconoscimento della sconfitta elettorale.

Nella giornata di mercoledì 6 gennaio, lo stesso Donald Trump si era rivolto ai suoi sostenitori più agguerriti, riuniti a Washington per fare pressioni sulle Camere, e dopo il suo comizio c’è stato l’attacco al Congresso (la ricostruzione completa della giornata).

Nel frattempo, subito dopo la certificazione della vittoria di Biden, il presidente uscente, Donald Trump, ha fatto assicurato in una dichiarazione che il trasferimento di poteri sarà “ordinato”.

Notizia in aggiornamento

Leggi anche: 1. Il golpe di Trump (di Luca Telese) / 2. Il giorno più buio dell’America (di Giulio Gambino) / 3. La democrazia Usa cancellata per qualche ora, ma il vero sconfitto è Trump

6.8k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.