Covid ultime 24h
casi +12.415
deceduti +377
tamponi +211.078
terapie intensive -17

Un uomo è stato arrestato dopo aver urlato in chiesa ai bambini: “Babbo Natale non esiste”

I piccoli, sotto choc, sono scoppiati in lacrime

Di Rossella Melchionna
Pubblicato il 11 Dic. 2018 alle 09:58 Aggiornato il 11 Set. 2019 alle 02:43
0
Immagine di copertina
Babbo Natale

“Babbo Natale non esiste, è un falso! Perché lasciate che i vostri figli ci credano?”. Queste le parole urlate da Aaron Urbanski, nei primi di dicembre 2018, in una chiesa negli Stati Uniti. L’uomo, di 31 anni, è stato arrestato dalla polizia per il gesto compiuto. A riportare la notizia è stata Nbc Dallas-Fort Worth News.

La vicenda

A Cleburne, nel nord del Texas, l’uomo ha fatto irruzione in una chiesa metodista – la St. Mark United Methodist Church – probabilmente assieme a due complici e ha iniziato a gridare nel corso di un evento benefico. Si trattava, nello specifico, di un’iniziativa dedicata ai bimbi poveri della città chiamato, per l’appunto, “Breakfast with Santa” (Colazione con Babbo Natale).

La reazione dei bambini, sotto choc, è stata come prevedibile: i piccoli sono scoppiati in lacrime. Urbanski, dopo averli scossi con la notizia dell’inesistenza di Babbo Natale, non è andato via. È stato così arrestato dalla polizia che lo ha portato nel carcere della contea di Johnson.

L’uomo, di Joshua, prima di entrare nell’edificio aveva manifestato all’esterno disturbando la quiete cittadina. I suoi complici avevano anche in mano cartelli di protesta verso Santa Claus.

Il sindaco di Cleburne, Scott Cain, ha assicurato i cittadini prevedendo di aumentare il numero degli uomini della sicurezza in occasione della sfilata natalizia, in programma domenica 16 dicembre. Il primo cittadino, poi, ha sottolineato che Cleburne ama Santa Claus.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.