Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 17:46
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Un altro potente uragano si sta dirigendo verso gli Stati Uniti

Immagine di copertina

Si chiama Irma ed è di categoria 3, come Harvey prima che venisse declassato a tempesta tropicale. È ancora presto per prevedere i danni che farà

Mentre il Texas e la Louisiana sono devastati dal passaggio di Harvey, la tempesta peggiore nella storia degli Stati Uniti, un altro uragano, di nome Irma, si sta avvicinando dall’Atlantico, minacciando la costa orientale del paese e i Caraibi.

Il 31 agosto, Irma è stata classificata come un uragano di terza categoria, con venti che superano i 180 chilometri orari. Questa tempesta è un classico uragano di Capo Verde, un particolare tipo che si forma nell’oceano Atlantico, proprio vicino all’arcipelago a ovest del continente africano.

Secondo le previsioni, Irma diventerà sempre più potente e si muoverà verso l’America durante il weekend, per poi spostarsi verso sud-ovest, nell’area caraibica. Sui giorni successivi le previsioni sono ancora poco chiare. In base ai differenti modelli usati dai meteorologi, Irma potrebbe attraversare il mare senza grandi danni, oppure passare sui Caraibi e in seguito sugli Stati Uniti con esiti disastrosi.

Al momento Irma si trova a più di 2.700 chilometri di distanza dalle Isole Leeward e primi impatti si registreranno il 5 settembre, nei pressi di Porto Rico.

Intanto, l’uragano Harvey ha causato già la morte di almeno 38 persone, centinaia di migliaia di sfollati e danni che superano i 150 miliardi di dollari.

Ti potrebbe interessare
Esteri / I talebani appendono i cadaveri di 4 uomini a una gru nella piazza di Herat: “Ecco la pena per i rapitori”
Esteri / Nel Regno Unito mancano cibo e benzina, la colpa è della Brexit e nessuno lo dice
Esteri / Afghanistan, attentato esplosivo a Jalalabad: 8 morti
Ti potrebbe interessare
Esteri / I talebani appendono i cadaveri di 4 uomini a una gru nella piazza di Herat: “Ecco la pena per i rapitori”
Esteri / Nel Regno Unito mancano cibo e benzina, la colpa è della Brexit e nessuno lo dice
Esteri / Afghanistan, attentato esplosivo a Jalalabad: 8 morti
Esteri / “Tassate noi ricchi”: a TPI parla l’ereditiera tedesca che propone la patrimoniale per colmare le disuguaglianze
Esteri / Tunisia: il presidente Saied si attribuisce poteri quasi illimitati. “È un colpo di stato”
Esteri / Draghi: "L'Italia donerà 45 milioni di vaccini ai Paesi più poveri"
Esteri / Germania, niente stipendio ai no vax in quarantena: “Perché devono pagare altri per chi sceglie di non vaccinarsi?”
Esteri / Elezioni in Germania: chi sarà il successore di Angela Merkel
Esteri / Francia, candidato alle presidenziali attacca la Nutella: “Fa male ai bambini e all’ambiente”
Esteri / Condannato a 25 anni l’eroe di “Hotel Rwanda”: salvò 1.200 persone dal genocidio