Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 21:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

L’uragano Lane minaccia le Hawaii: piogge torrenziali e negozi svuotati

Immagine di copertina
Credit: Getty Images/AFP

L'arcipelago è già stato colpito da alluvionie da venti che hanno raggiunto i 200 chilometri orari. In alcuni punti son caduti quasi 500 millimetri di pioggia. Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha dichiarato lo stato di emergenza

L’uragano Lane si avvicina a colpire le isole delle Hawaii e continua a fare paura, anche se nelle ultime ore dalla categoria 5 è stato degradato alla categoria 3.

L’arcipelago è stato colpito da venti che hanno raggiunto fino ai 200 chilometri orari e da piogge torrenziali. In alcuni punti sono caduti quasi 500 millimetri di pioggia in 24 ore.

Lane ha già causato alluvioni, frane e straripamenti di fiumi.

Su Twitter la meteorologa Lisa Bucci ha pubblicato un video in cui mostra l’occhio dell’uragano, ripreso con uno smartphone durante una missione per intercettare il ciclone da vicino.

“È una tempesta estremamente pericolosa”, ha scritto Bucci. “Ascoltate le dichiarazioni dei responsabili della sicurezza della vostra città e rimanete al sicuro”.

Il governatore dello stato, David Ige, ha dichiarato lo stato di emergenza e ha esortato i residenti a fare scorte di viveri e acqua per almeno due settimane. Gli uffici pubblici delle Hawaii sono rimasti chiusi mentre i supermercati sono stati letteralmente svuotati. La compagnia aerea United Airlines ha cancellato tutti i suoi voli di venerdì 24 agosto, diretti e in partenza dall’aeroporto di Maui.

In molti si sono riparati nei rifugi appositamente allestiti.

Cinque turisti californiani sono stati salvati a Hilo, dove la loro casa era finita sottacqua per lo straripamento di alcuni fiumi.

La marina americana ha cominciato a trasferire navi e sottomarini di base a Pearl Harbor “in modo che abbiano abbastanza tempo per transitare in sicurezza fuori dal percorso della tempesta”.

Il presidente americano, Donald Trump, ha esortato “chiunque si trovi sulla traiettoria dell’uragano Lane a prepararsi, dare retta ai consigli di funzionari statali e locali e seguire il servizio meteo di Honolulu per aggiornamenti”.

Gli uragani non sono un fenomeno comune per le Hawaii o per l’area del Pacifico Centrale.

L’ultimo significativo è stato Iniki nel 1992: morirono sei persone e ci furono miliardi di dollari di danni.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Iran, coppia di blogger balla in piazza della Libertà: condannati a 10 anni di carcere
Esteri / Xi Jinping visiterà la Russia in primavera: l’annuncio di Mosca
Esteri / A scuola di Nazismo in Ohio: così una coppia voleva insegnare agli studenti che Hitler era buono
Ti potrebbe interessare
Esteri / Iran, coppia di blogger balla in piazza della Libertà: condannati a 10 anni di carcere
Esteri / Xi Jinping visiterà la Russia in primavera: l’annuncio di Mosca
Esteri / A scuola di Nazismo in Ohio: così una coppia voleva insegnare agli studenti che Hitler era buono
Esteri / Donna italiana si denuda a bordo di un aereo: “Voleva passare in prima classe”. Arrestata
Esteri / Regno Unito, dogsitter sbranata da otto cani: “Ne aveva troppi, ha perso il controllo”
Esteri / Russia, le rivelazioni dell’ex collaboratore di Putin: “Possibile un golpe entro un anno, il presidente è molto odiato”
Esteri / Guerra in Ucraina, Macron non esclude l’invio di caccia a Kiev
Esteri / Bruxelles, attacco col coltello in metro: almeno tre feriti. Fermato l’aggressore
Esteri / Si licenzia e cambia vita: lavora solo 30 minuti e guadagna 40mila dollari al mese. Ecco come
Esteri / La Cina accusa gli Stati Uniti per la guerra in Ucraina: “Hanno innescato la crisi e ora la stanno alimentando”