Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 17:02
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Esteri

Uomo ucciso all’aeroporto Orly di Parigi, aveva tentato di rubare arma a un militare

Immagine di copertina

I soldati francesi hanno ucciso un uomo che aveva cercato di rubare un arma a un militare. Evacuato parte dell'aeroporto

Un uomo è stato ucciso dopo aver cercato di rubare un’arma a un militare il 18 marzo all’aeroporto Orly di Parigi. Non ci sarebbero feriti.

— Questa notizia puoi leggerla direttamente sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come.

Lo riportano fonti della polizia francese. Secondo il quotidiano Le Figaro, l’uomo avrebbe cercato di sottrarre un fucile FAMAS al militare e sarebbe stato ucciso da uomini di pattuglia dell’operazione antiterrorismo Sentinel. L’uomo non avrebbe avuto alcun esplosivo addosso. Secondo i testimoni l’uomo avrebbe tentato di prendere in ostaggio il militare cui voleva sottrarre l’arma, prima di essere ucciso dalle forze di sicurezza.

Lo stesso quotidiano ha reso noto che l’uomo, di cui non è stato diffuso attualmente il nome, aveva precedenti penali legati al traffico di droga ed era stato monitorato temendo che si fosse avvicinato in carcere all’Islam radicale, ma questo monitoraggio era poi stato interrotto.

Lo stesso uomo, secondo la polizia, ha ferito un poliziotto nei pressi di Stains, a nord di Parigi, a colpi d’arma da fuoco dopo un controllo stradale di routine, quindi avrebbe rubato una macchina e si sarebbe recato a Orly.

Il terminal sud e ovest sono stati evacuati e ai passeggeri in arrivo non è stato permesso scendere dagli aerei. Tutto il traffico aeroportuale nello scalo è stato bloccato.

Ancora in corso un’operazione di sicurezza per escludere la presenza di eventuali ordigni o altre minacce. Il ministro degli Interni Bruno Le Roux starebbe raggiungendo il luogo della sparatoria.

Secondo quanto riportato dai media francesi, al momento della sparatoria era presente nell’aeroporto anche il candidato presidente centrista Nicolas Dupont-Aignan, che doveva prendere un volo per Tolosa.

L’aeroporto di Orly è il secondo scalo aeroportuale di Parigi dopo lo Charles de Gaulle e si trova 13 chilometri a sud della capitale francese.

— Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.

Ti potrebbe interessare
Esteri / I talebani appendono i cadaveri di 4 uomini a una gru nella piazza di Herat: “Ecco la pena per i rapitori”
Esteri / Nel Regno Unito mancano cibo e benzina, la colpa è della Brexit e nessuno lo dice
Esteri / Afghanistan, attentato esplosivo a Jalalabad: 8 morti
Ti potrebbe interessare
Esteri / I talebani appendono i cadaveri di 4 uomini a una gru nella piazza di Herat: “Ecco la pena per i rapitori”
Esteri / Nel Regno Unito mancano cibo e benzina, la colpa è della Brexit e nessuno lo dice
Esteri / Afghanistan, attentato esplosivo a Jalalabad: 8 morti
Esteri / “Tassate noi ricchi”: a TPI parla l’ereditiera tedesca che propone la patrimoniale per colmare le disuguaglianze
Esteri / Tunisia: il presidente Saied si attribuisce poteri quasi illimitati. “È un colpo di stato”
Esteri / Draghi: "L'Italia donerà 45 milioni di vaccini ai Paesi più poveri"
Esteri / Germania, niente stipendio ai no vax in quarantena: “Perché devono pagare altri per chi sceglie di non vaccinarsi?”
Esteri / Elezioni in Germania: chi sarà il successore di Angela Merkel
Esteri / Francia, candidato alle presidenziali attacca la Nutella: “Fa male ai bambini e all’ambiente”
Esteri / Condannato a 25 anni l’eroe di “Hotel Rwanda”: salvò 1.200 persone dal genocidio