Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 12:16
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Un’università in Belgio ha suggerito un dress code sessista per una cerimonia di laurea

Immagine di copertina

La Libera Università di Bruxelles ha chiesto alle studentesse di presentarsi in gonna e con la scollatura, perché preferibili da un punto di vista estetico

La Libera Università di Bruxelles (ULB Confessions), in Belgio, ha presentato le scuse ufficiali dopo l’invio di una mail, da parte della facoltà di medicina, in cui si indicava un dress code per loro cerimonia di laurea che è stato subito accusato di sessismo.

La mail consigliava alle giovani studentesse di presentarsi in gonna o vestito e con una scollatura, “preferibile da un punto di vista estetico”. La notizia si è diffusa dopo che la pagina Facebook della ULB Confessions ha postato una nota con scritto: “Un piccolo scandalo”.

Il post ha raggiunto più di 600 commenti, tra accuse di sessismo nei confronti dell’università, rabbia e incredulità.

“È uno scherzo? Si stanno per laureare in medicina e gli chiedono di mostrare il seno?”, si legge nei commenti. E ancora: “Posso capire il vestito, ma la ‘graziosa scollatura’??? avete un dottorato, ma a chi importa, mostrate le tette!”.

Una volta che la storia è apparsa sul quotidiano Le Parisien, l’università ha postato le proprie “sincere scuse” su Facebook e Twitter. “È evidente che le istruzioni sul dress code delle giovani laureande è contrario ai valori dell’ULB e di questa facoltà”, ha dichiarato l’università.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Chi era Thomas Matthew Crooks, l’attentatore di Donald Trump | VIDEO
Esteri / Spari contro Trump a un comizio in Pennsylvania: l’ex presidente ferito all’orecchio. Ucciso l’attentatore. Una vittima tra il pubblico, due feriti gravi
Esteri / La Russia bandisce il Moscow Times: è una “organizzazione indesiderabile”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Chi era Thomas Matthew Crooks, l’attentatore di Donald Trump | VIDEO
Esteri / Spari contro Trump a un comizio in Pennsylvania: l’ex presidente ferito all’orecchio. Ucciso l’attentatore. Una vittima tra il pubblico, due feriti gravi
Esteri / La Russia bandisce il Moscow Times: è una “organizzazione indesiderabile”
Esteri / Come sarebbe il mondo con un Trump bis
Esteri / Cosa rivelano sull’America le proteste alla Columbia University contro la guerra nella Striscia di Gaza
Esteri / Il precedente Eagleton: quando il senatore democratico rinunciò alla corsa alla vicepresidenza degli Usa
Esteri / Altri quattro anni? Cosa succederebbe se Joe Biden vincesse le elezioni presidenziali negli Stati Uniti
Esteri / Reportage TPI – Così il turismo si è mangiato il Costa Rica
Esteri / Iran: Usa condannati a pagare quasi 6,8 mld dlr per gli effetti delle sanzioni sui pazienti affetti da una malattia rara
Esteri / Orban incontra Trump: “Abbiamo discusso di pace: risolverà tutto lui” | VIDEO