Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:05
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

L’Unione africana vuole lasciare in massa il Tribunale dell’Aia

Immagine di copertina

L'organizzazione panafricana ha adottato una risoluzione non vincolante cui si sono opposti solo Nigeria e Senegal. Il Sudafrica ha già ritirato l'adesione al Tpi

L’Unione africana (Ua) vuole ritirarsi in massa dal Tribunale penale internazionale (Tpi). L’organizzazione panafricana, nella quale è stato appena riammesso il Marocco, ha adottato una risoluzione non vincolante martedì 31 gennaio 2017.

La Nigeria e il Senegal si sono opposti, ma altri paesi, tra cui il Sudafrica e il Burundi, hanno già deciso di ritirare la propria adesione al Tpi, accusando la corte dell’Aia di minare la loro sovranità e di prendere di mira in modo sproporzionato gli stati africani. L’Ua ha anche affermato che intende tenere colloqui con il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite per ristrutturare il Tpi.

Il presidente sudanese Omar al-Bashir, accusato di genocidio e crimini di guerra in Darfur, era presente al vertice, che si è tenuto ad Addis Abeba, capitale dell’Etiopia.

Nel 2015, il presidente sudafricano Jacob Zuma si rifiutò di prendere in custodia la controparte sudanese nonostante un ordine di cattura internazionale durante il vertice dell’Ua a Johannesburg.

**Non restare fuori dal mondo. Iscriviti qui alla newsletter di TPI e ricevi ogni sera i fatti essenziali della giornata.**

Ti potrebbe interessare
Esteri / Israele ha lanciato un attacco contro l’Iran: colpita una base militare a Isfahan. Media: “Teheran non pianifica una ritorsione immediata”. Blinken: "Usa non coinvolti"
Esteri / Germania, arrestate due spie russe che preparavano sabotaggi
Esteri / Brasile, porta il cadavere dello zio in banca per fargli firmare un prestito: arrestata
Ti potrebbe interessare
Esteri / Israele ha lanciato un attacco contro l’Iran: colpita una base militare a Isfahan. Media: “Teheran non pianifica una ritorsione immediata”. Blinken: "Usa non coinvolti"
Esteri / Germania, arrestate due spie russe che preparavano sabotaggi
Esteri / Brasile, porta il cadavere dello zio in banca per fargli firmare un prestito: arrestata
Esteri / Michel: “Iran è una minaccia non solo per Israele, va isolato”. Teheran: “Potremmo rivedere la nostra dottrina nucleare di fronte alle minacce di Israele”
Esteri / La scrittrice Sophie Kinsella: “Ho un cancro al cervello, sto facendo chemioterapia”
Esteri / Serie di attacchi di Hezbollah al Nord di Israele: 18 feriti. Tajani: “G7 al lavoro per sanzioni contro l’Iran”. Netanyahu: “Israele farà tutto il necessario per difendersi”
Esteri / Copenaghen, distrutto dalle fiamme gran parte dell’edificio della Borsa | VIDEO
Esteri / L’Iran minaccia l’uso di un’arma “mai usata prima”. L’Onu: “Sono 10mila le donne uccise a Gaza dall’inizio della guerra, 19 mila gli orfani”
Esteri / Stati Uniti, Trump: “Il mio processo è un attacco all’America”
Esteri / Iran a Onu invoca il diritto all’autodifesa. Macron: “Risposta sproporzionata. Isolare Teheran e aumentare le sanzioni”. Media: "Israele risponderà all’Iran, ma senza scatenare una guerra regionale"