Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 20:50
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Ucraina, Onu: “I negoziati per fermare la guerra sono ancora lontani”

Immagine di copertina

“Negoziati concreti per fermare la guerra in Ucraina sono ancora lontani”. Lo ha affermato in un briefing il vice rappresentante del segretario generale delle Nazioni Unite, Farhan Haq. “Il segretario generale ha discusso gli sforzi per portare avanti la causa della pace, ma siamo ancora molto lontani dal momento in cui si potrà discutere gli sforzi per una completa cessazione delle ostilità“, ha aggiunto.

Nella giornata di oggi si è tenuto a Leopoli un vertice trilaterale tra il segretario delle Nazioni Unite Antonio Guterres, il presidente ucraino Volodymir Zelensky e il presidente turco Recep Tayyp Erdogan, che secondo il premier ucraino ha rappresentato “un potente messaggio di sostegno da parte di un paese così importante”: durante l’incontro Ankara e Kiev hanno stretto un accordo per la ricostruzione dopo i danni della guerra.

Ma il conflitto ancora in corso non accenna a fermarsi: resta alta la tensione nell’area di Zaporizhzhia, dove secondo la Russia l’Ucraina starebbe dispiegando forze e preparando attacchi di artiglieria. “Le truppe russe non hanno armi pesanti né sul territorio della centrale, né nelle aree circostanti. Ci sono solo unità di guardia”, ha precisato il ministero della Difesa russo in una nota. Eppure per Kiev il responsabile degli attacchi che si sono intensificati a partire dall’inizio di agosto contro la centrale nucleare è Mosca.

Questa mattina intanto i raid russi hanno coinvolti la regione di Kharkiv, con un bilancio di 4 morti e 20 feriti secondo il governatore Oleg Synegubov, capo dell’amministrazione militare regionale. Sempre oggi la Russia ha annunciato di aver schierato aerei dotati di missili ipersonici all’avanguardia a Kaliningrad, l’exclave tra Polonia e Lituania al centro delle tensioni con l’Ue.

“Come parte dell’attuazione di misure di deterrenza strategica aggiuntive, tre MiG-31 con missili ipersonici Kinjal sono stati ridispiegati nell’aeroporto di Chkalovsk nella regione di Kaliningrad”, ha affermato il ministero della Difesa russo in una nota. I tre velivoli formeranno un’unità di combattimento “operativa 24 ore al giorno”, ha aggiunto.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Centrale nucleare di Zaporizhzhia, Putin firma il decreto: “È di proprietà russa”
Esteri / La grande fuga dalla Russia di Putin: “Non moriremo per Vlad il matto”
Esteri / Cremlino: “Gli Stati Uniti sono coinvolti direttamente nel conflitto, situazione estremamente pericolosa”
Ti potrebbe interessare
Esteri / Centrale nucleare di Zaporizhzhia, Putin firma il decreto: “È di proprietà russa”
Esteri / La grande fuga dalla Russia di Putin: “Non moriremo per Vlad il matto”
Esteri / Cremlino: “Gli Stati Uniti sono coinvolti direttamente nel conflitto, situazione estremamente pericolosa”
Esteri / La Slovenia legalizza matrimonio ed adozione per le coppie omosessuali
Esteri / Approvato nuovo pacchetto di sanzioni Ue alla Russia, incluso price cap al petrolio
Esteri / Gas dalla Russia all’Italia: ripresi i flussi attraverso l’Austria
Esteri / La gaffe del generale russo: per errore svela sulla mappa l’avanzata della controffensiva ucraina
Esteri / Von Der Leyen: “Pronti a discutere un tetto al prezzo del gas utilizzato per generare elettricità”
Esteri / Guerra in Ucraina, camera delle torture a Pisky-Radkivski: rinvenuti denti d’oro. Le foto shock
Esteri / Corea del Sud, esercitazioni con gli Usa: lanciati 4 missili sul Mar del Giappone. Uno si schianta al suolo