Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 15:31
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Esteri

Ucciso il leader in Libia dell’Isis

Immagine di copertina

Un raid aereo delle forze aeree statunitensi ha portato all'uccisione di Abu Nabil, ex militante di al-Qaida ed emissario del leader del sedicente Stato islamico in Libia

Il pentagono ha dichiarato che un raid aereo statunitense avrebbe ucciso il leader in Libia dell’Isis, Abu Nabil, che per molto tempo era stato un miliziano di al-Qaida.

L’attacco aereo è stato lanciato sulla città libica di Derna venerdì 13 novembre. Le forze aere statunitensi hanno attaccato con due cacciabombardieri modello F-15.

Il governo degli Stati Uniti ha riferito che l’offensiva contro Nabil non è stata dettato da quanto avvenuto il 13 novembre a Parigi, e ha aggiunto che il raid era già programmato da tempo. 

Il portavoce del pentagono Peter Cook ha dichiarato a Reuters che Abu Nabil potrebbe essere l’uomo che era comparso nel video diffuso dal sedicente Stato islamico lo scorso febbraio per mostrare la decapitazione di 21 cristiani copti.

“La morte di Nabil diminuirà la capacità dell’Isis di raggiungere i suoi obbiettivi in Libia, come il reclutamento di nuovi membri, la creazione di nuove basi nel Paese e la programmazione di attacchi diretti contro gli Stati Uniti”, ha aggiunto Cook.

Non è il primo attacco delle forze aeree statunitensi in Libia, ma è il primo contro uno dei leader dell’Isis.

La notizia giunge in seguito a quella del raid statunitense che il 13 novembre avrebbe ucciso il boia del sedicente Stato islamico, Jihadi John.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Regno Unito, uomo arrestato nel parco di Windsor a Natale: “Sono qui per uccidere la Regina”
Esteri / Londra, incendio tra London Bridge e Waterloo East. “Tenete chiuse porte e finestre”
Esteri / Russia, Putin premierà le donne che partoriscono almeno dieci figli
Ti potrebbe interessare
Esteri / Regno Unito, uomo arrestato nel parco di Windsor a Natale: “Sono qui per uccidere la Regina”
Esteri / Londra, incendio tra London Bridge e Waterloo East. “Tenete chiuse porte e finestre”
Esteri / Russia, Putin premierà le donne che partoriscono almeno dieci figli
Esteri / Berlino, Abu Mazen accusa Israele di Olocausto, poi ritratta. Scholz: "Profondamente indignato"
Esteri / Terrore a bordo, ubriaco tenta di aprire il portellone dell’aereo in volo: “Ci vediamo in paradiso”
Esteri / Tensioni in Kenya dopo le elezioni presidenziali: Odinga contesta la vittoria di Ruto
Esteri / L'ambientalista statunitense Erin Brockovich multata per aver annaffiato troppo spesso il giardino
Esteri / I cani mangiano il biglietto vincente della lotteria, coppia riesce a riscuotere il premio
Esteri / Si taglia i genitali mentre dorme: stava sognando di affettare la carne
Esteri / In Scozia tamponi e assorbenti diventano gratuiti nei luoghi pubblici